Sami Modiano, sopravvissuto ad Auschwitz, incontra gli studenti di Latina. Il sindaco: sarà cittadino onorario

Sami Modiano, sopravvissuto ad Auschwitz, incontra gli studenti di Latina. Il sindaco: sarà cittadino onorario
2 Minuti di Lettura
Giovedì 21 Novembre 2019, 13:57

«Stiamo vivendo un pericoloso momento di indifferenza anche davanti a chi sta seminando odio». Ha esordito così il sindaco di Latina Damiano Coletta aprendo l'incontro con Sami Modiano che si è svolto nell'auditorium del Liceo Classico Alighieri. Sami Modiano, uno dei pochissimi sopravvissuti ad Auschwitz Birkenau, era già stato a Latina nel gennaio scorso (al Liceo Grassi) ed è tornato per raccontare ad altri studenti la sua storia. Un incontro che l'amministrazione comunale ha voluto fortemente e che è stato organizzato dall'assessore alla Scuola Gian Marco Proietti.

«Possiamo anticipare - ha esordito il sindaco Coletta - l'intenzione dell'amministrazione comunale di conferire a Sami Modiano la cittadinanza onoraria di Latina, avvieremo nei prossimi giorni le procedure, Latina è onorata di averlo come concittadino, perché riteniamo che i valori di tolleranza e solidarietà devono essere valori fondanti di una società civile. Per questo dobbiamo ricordarci sempre le sue parole».

Sami Modiamo è rimasto visibilmente emozionato dall'annuncio del sindaco. «Per me è una sorpresa, non me l'aspettavo, cercherò di essere il migliore cittadino possibile».  L'amministrazione comunale pensa a una data nei primi mesi del prossimo anno e ha preannunciato che darà insieme la cittadinanza onoraria a Sami Modiano e alla senatrice Liliana Segre.

«Ragazzi ascoltate con il cuore - ha aggiunto la dirigente del Liceo Classico Alighieri, Eleonora Lofrese - queste parole importanti che vi devono lasciare il messaggio per la costruzione di un mondo migliore. Superate altri no, il mondo lo costruite voi con la vostra testa e il vostro cuore, che queste parole resino impresse nella vostra testa e nei vostri ricordi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA