Sabaudia, i bambini tornano nelle scuole rimaste chiuse per mesi

Ieri mattina il sindaco di Sabaudia, Giada Gervasi, ha visitato, con docenti e genitori, le scuole dell’Infanzia dell’Istituto comprensivo “Cencelli” di Sabaudia centro e Mezzomonte e quella dell’Istituto omnicomprensivo “Giulio Cesare” di Borgo Vodice interessate dall’ultima ordinanza che ha revocato i provvedimenti di chiusura decisi nell'autunno scorso dopo i malori di alcuni bambini avvenuti dopo l'intervento di disinfestazione nelle classi.

Infatti da oggi, lunedì 17 febbraio, i plessi tornano a ospitare gli alunni, con la sola eccezione di quello di Borgo Vodice che, sebbene pronto come gli altri, per scelta della scuola, riaprirà solo domani, martedì. 

«Ho ritenuto opportuno – dichiara il sindaco Giada Gervasi - incontrare i genitori degli alunni della scuola materna, molti dei quali (considerata la fascia d’età) domani entreranno per la prima volta in questi spazi, per condividere con loro gli interventi effettuati negli edifici seguendo le direttive indicate dall’Istituto Superiore di Sanità. Rivolgo un sentito ringraziamento alle famiglie, al corpo docente e agli operatori scolastici per la collaborazione che ha reso possibile superare con piena condivisione di intenti le fasi delicate del percorso che ha portato alla riapertura dei plessi». Ad accompagnare il primo cittadino nella visita alle strutture scolastiche anche i consiglieri Gennaro Riccardi, Francesca Marino, Immacolata Iorio, Luca Danesin e Sandro Dapit,.

 

ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani