MATTARELLA

Sabaudia diventa Città: il Presidente Mattarella conferisce il titolo onorifico al Comune pontino

Venerdì 26 Giugno 2020 di Serena Nogarotto

L'estate a Sabaudia inizia con una bellissima notizia: il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, con apposito decreto, ha conferito il titolo onorifico di “Città” al Comune pontino, accogliendo la proposta del Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. Un titolo che finalmente riconosce la sua importanza storica, architettonica, culturale e artistica.

“Il titolo di Città ci inorgoglisce e rende felici perché dà ancora più valore alla nostra Sabaudia, alle sue peculiarità e alle tante bellezze ed eccellenze di cui si fregia. – commenta il sindaco Giada Gervasi – Ma ancor di più, rafforza la nostra visione strategica del territorio, che inizia con la tutela e la valorizzazione del passato e che prosegue proiettandosi al futuro, in un continuo percorso di sviluppo che sappia rispondere alle esigenze dei cittadini, inglobandoli in un rapporto di crescita e reciproco scambio”.

Un riconoscimento che arriva al termine di un iter procedurale iniziato con la deliberazione di Consiglio comunale (56 del 28 novembre 2019) e proseguito con il parere favorevole della Prefettura di Latina. “A nome di tutta l’Amministrazione e della comunità che rappresento, - continua la sindaca - vorrei ringraziare il Presidente Mattarella e il Ministro Lamorgese per questo importante riconoscimento conferito, senza tralasciare il Prefetto di Latina Trio, per il sostegno dato alla causa e per la sua instancabile presenza a tutela di un territorio secondo a nessuno”.

Vedi anche >> Sabaudia laboratorio di architettura a cielo aperto, la visita degli studenti della "Federico II"

Nella relazione del Ministro dell’Interno si evidenzia la straordinaria bellezza della città, dall'architettura razionalista, ancora oggi oggetto di studio per studenti e ricercatori, all'inestimabile patrimonio storico, culturale e naturalistico. “Particolare valore – sottolinea il Comune in una nota stampa - è stato dato alla sua essenza “green” e alla sua permanenza all’interno del Parco Nazionale del Circeo, uno dei cinque parchi “storici” italiani, senza dimenticare il rapporto privilegiato con il comparto agricolo e con il mondo del cinema e dello sport. Infine la posizione strategica, il lungomare e i tre bacini lacustri, l’aspetto demografico, il welfare, la cultura e l’attenzione al fenomeno immigratorio, elemento importante per una città accogliente per antonomasia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA