Roccagorga, tenta di impiccarsi nel garage, salvato da un ventenne che sfonda la porta e taglia la corda

Venerdì 25 Settembre 2020 di Sandro Paglia
Piazza VI Gennaio a Roccagorga
Nel primo pomeriggio di oggi a Roccagorga, un uomo di 30 anni, ha tentato di togliersi la vita impiccandosi nel garage della sua abitazione. Provvidenziale l'intervento di un ragazzo di vent'anni il quale, mentre stava lavorando con una ditta edile in pieno centro storico, ha sentito le urla strazianti di una donna, la moglie del trentenne, ed è corso nella direzione delle grida. Si è precipitato verso l'abitazione e ha sfondata la porta del garage, l'uomo era appeso alla corda, apparentemente senza vita, esanime. Il giovanissimo operaio ha cercato di sollevarlo, non riuscendoci ha estratto dalla tasca una lama da lavoro e tagliato la corda, quindi ha adagiato a terra l'uomo con l'aiuto di un'altra persona intervenuta nel frattempo.

Immediatamente è stato allertato il 118, gli operato hanno praticato per oltre 40 minuti il massaggio cardiaco e, con l'aiuto del defibrillatore, sono riusciti a far ripartire il cuore che si era fermato, da qui il trasferimento con eliambulanza Pegaso 44, atterrata ai "Prati" di Roccagorga, che ha preso a bordo il trentenne e lo ha trasportato al "Santa Maria Goretti" di Latina. Sul luogo del tentato suicidio si sono recati subito anche i carabinieri del luogotenente Isidoro Zimbardi per gli accertamenti del caso. © RIPRODUZIONE RISERVATA