MIGRANTI

Richiedenti asilo trasferiti in un Cas a Cori si rifiutano di scendere dal pullmino

Mercoledì 3 Aprile 2019
8
Tensione nel primo pomeriggio di oggi a Cori dove un gruppo di richiedenti asilo non ha accettato il trasferimento nel centro di accoglienza. Al momento una quindicina di ragazzi stranieri si rifiutano di scendere dal pullmino perché il Cas cui sono destinati si trova in una zona isolata. Via dei padri trinitari, infatti, è la strada che dalla provinciale Cori-Roccamassima raggiunge il Santuario della Madonna del Soccorso. Sul posto attualmente ci sono pattuglie di polizia e carabinieri oltre a una ambulanza.

I richiedenti asilo avevano lasciato in tarda mattinata il Cas di Borgo Sabotino, al mare di Latina. Metà sonos tati destinati ad Aprilia e un'altra metà - circa una trentina a quanto risulta - a Cori. Ma quando i primi 15 sono arrivati alla nuova struttura è scoppiata la protesta. Sul posto si è recato anche il sindaco di Cori. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua