Touchdown, la Provincia si costituisce parte civile, licenziato l'ingegner Iacovacci

Touchdown, la Provincia si costituisce parte civile, licenziato l'ingegner Iacovacci
1 Minuto di Lettura
Venerdì 25 Maggio 2018, 11:06

E' iniziato con un rinvio il processo per l'operazione Touchdown che si è aperto ieri mattina presso il Tribunale di Latina. Il collegio giudicante era infatti provvisorio quindi si tornerà in aula il 13 giugno prossimo davanti al primo collegio penale.
Sul banco degli imputati ci sono nove persone, quelle che hanno scelto il rito ordinario e per le quali il sostituto procuratore Valerio De Luca, titolare dell'inchiesta, ha chiesto il giudizio immediato: si tratta di Filippo Frezza, Marco Muzzupappa, Alvaro Mastrantoni, Danilo Martelli, Mauro Di Stefano, Enrico Baccari, Stefano Ettorre, Pierluigi Ianiri e Andrea Caiazzo.

Nell'udienza di ieri mattina c'è stata la richiesta di costituzione di parte civile della Provincia nei confronti di tre imprenditori, Alvaro Mastrantoni, Enrico Baccari e Stefano Ettorre, nei confronti dei quali chiederà un risarcimento per i danni subìti di un milione di euro. Non era invece presente alcun legale per il Comune di Cisterna, l'amministrazione maggiormente coinvolta nell'indagine che aveva portato alle dimissioni del sindaco Eleonora Della Penna. L'indagine, condotta dai carabinieri del Reparto Territoriale di Aprilia aveva fatto emergere un sistema definito di corruzione e malaffare del quale erano protagonisti amministratori pubblici e imprenditori. Nel frattempo la Provincia ha licenziato l'ingegner Americo Iacovacci, coinvolto nell'inchiesta e che ha scelto il patteggiamento.

Servizio completo nell'edizione cartacea

© RIPRODUZIONE RISERVATA