Ponza, centro diurno in "trasferta": l'esperienza di una vacanza lontano dall'isola

Martedì 16 Ottobre 2018
Il gruppo che ha preso parte alla gita
Una "avventura" per molti che non avevano mai lasciato l'Isola di Ponza e sono andati per la prima volta in gita. Un'iniziativa del centro diurno "Il veliero" che offre una serie di servizi assistenziali e ha pensato anche di portare in "trasferta" le persone che usufruiscono dell'attività degli assistenti sociali. 

Una sfida che è stata vinta, con 54 persone - che avevano esigenze diverse - che hanno lasciato l'isola per una tre giorni a Perugia, Assisi, Gubbio e Cascata delle Marmore. ll centro - inaugurato nel 2015   -  è una struttura polivalente, che ha lo scopo di offrire una risposta qualificata ai bisogni dei soggetti in età evolutiva, degli anziani e dei soggetti diversamente abili.

Il Veliero è gestito dal Consorzio Intesa di Frosinone, dal responsabile dei servizi sociali di Ponza Giuseppe Mazzella, dalla responsabile della struttura e assistente sociale Stefania Maria Grazia Bucalo e dall’educatrice professionale Stefania Aprea. 

Il centro «offre partecipazione alla vita sociale, gestione del tempo libero, impedendo e arrestando quelli che sono i processi di isolamento relazionale e di emarginazione dei soggetti in età evolutiva, dei disabili e degli anziani». Servizi sociali dell'isola e centro diurno sono un punto di riferimento per che ha necessità. E da quelle di tutti i giorni, si è passati a un'iniziativa ludica  finanziata in parte dalla Regione Lazio nell’ambito del “Progetto TE-Lazio per la terza età” e in parte dai fondi comunali dei servizi sociali.

Una gita che ha riscosso  unanime apprezzamento da parte dei  partecipanti, accompagnati dalla responsabile del centro e dall’educatrice e oltre ai momenti di visita nei luoghi di interesse, ci sono stati tanti momenti di socializzazione e di allegria . «Le cose si realizzano - ha detto il responsabile dei servizi sociali, Giuseppe Mazzella - quando dietro c’è un buon lavoro di equipe che arriva ad ottenere dei risultati che sembravano impossibili».

La responsabile, Stefania   Bucalo oltre a ringraziare i partecipanti sottolinea come: «Queste sono iniziative che   arricchiscono e fanno crescere i sentimenti e lo spirito di comunità». 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma