Pontinia: offese alla Boldrini, revocata la carica di assessore a Luigi Subiaco

Pontinia: offese alla Boldrini, revocata la carica di assessore a Luigi Subiaco
di Ebe Pierini
1 Minuto di Lettura
Sabato 5 Agosto 2017, 18:00

Un commento molto pesante sulla presidente della Camera, Laura Boldrini, è costato la poltrona di assessore al Bilancio Luigi Subiaco. Il sindaco di Pontinia, Carlo Medici, si è visto costretto, a seguito delle polemiche seguite all'esternazione del suo assessore ha revocargli la carica che ha avocato a sé. Subiaco aveva additato come “Sporca bastarda” la terza carica dello Stato in calce ad un articolo sulla visita di quest'ultima a Latina, pubblicato su un sito. Subito era insorta l'opposizione. I consiglieri Paolo Torelli, Daniela Lauretti e Simone Coco avevano scritto al sindaco chiedendogli che venisse revocato l'incarico di assessore. “Insultando in modo tanto becero la Boldrini, Subiaco ha insultato il nostro Paese, se bene o male rappresentato è altro discorso, i cittadini che dovrebbe rappresentare a Pontinia e il popolo italiano tutto – hanno commentato i tre - Non è la prima volta che l'assessore Subiaco si lascia andare ad iracondi commenti che in realtà commentano solo lui. Un conto è non condividere un'idea o una posizione politica, un altro è offendere”. Ma Subiaco non è nuovo ad esternazioni di questo tipo. Dopo l'attentato terroristico a Londra aveva commentato su Facebook che, dato che i londinesi avevano scelto un sindaco musulmano si meritavano quella strage. Nei giorni scorsi ha dato dei “bastardi parassiti"ai profughi arrivati in Italia.  Dopo la revoca della delega ha deciso di cancellarsi da facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA