Parkinson, Alzheimer o idrocefalo normoteso. Torna il confronto scientifico a Latina

Parkinson, Alzheimer o idrocefalo normoteso. Torna il confronto scientifico a Latina
di Giovanni Del Giaccio
2 Minuti di Lettura
Giovedì 14 Aprile 2022, 11:05 - Ultimo aggiornamento: 15 Aprile, 12:46

E' in programma sabato 30 aprile a partire dalle 9, presso la Curia vescovile di Latina, un nuovo confronto sul tema "Parkinson, Alzheimer o idrocefalo normoteso? Una patologia curabile". A organizzarlo è la neurochirurgia dell'ospedale "Santa Maria Goretti" di Latina e i moderatori saranno Angelo Pompucci - che dirige il reparto - e Gianpaolo Petrella, autore di numerosi studi sull'argomento. L'iniziativa si svolge sotto l'egida dell'Ordine dei Medici di Latina.

«L’idrocefalo normoteso è una patologia che colpisce le persone dai 60 anni in su, anche se sono descritte forme giovanili - si legge nel razionale dell'evento - Questa malattia è caratterizzata dai seguenti disturbi: demenza, incontinenza e difficoltà nel camminare. La patologia rappresenta tra il 9 e il 15 % di tutte le demenze. Si calcola come ogni anno solo il 25 % dei pazienti affetti da idrocefalo normoteso siano sottoposti ad intervento chirurgico. Tutti gli altri pazienti quindi non ricevono il corretto trattamento venendo etichettati come “dementi”, malati di Alzheimer, di Parkinson. Si calcola che America più di 375.000 persone con sintomi simili al Parkinson o all’Alzheimer siano in realtà affetti da idrocefalo normoteso».

Nel programma è prevista, tra l'altro, la presentazione di studi clinici e modalità di intervento sui pazienti con idrocefalo normoteso, la riabilitazione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA