Pallanuoto. Domani sfida senza appello tra Latina e Salerno: ultima chance per l'A1

Martedì 25 Giugno 2019 di Gaetano Coppola
Latina Anzio Pallanuoto
Vincere per continuare a sperare, per portare Salerno allo spareggio e decidere, alla pari, chi salirà nella massima serie e chi resterà inevitabilmente con l’amaro in bocca.

Si gioca domani, mercoledì 26 giugno alle 18, nella piscina comunale di Anzio la gara-2 della finale play off di pallanuoto. Il Campolongo Salerno, avversario di Latina Anzio Pallanuoto, ha il vantaggio di aver vinto, seppure di misura (8-7), la prima gara e ha quindi ancora una chance, in caso di sconfitta.

Viceversa i ragazzi di coach Maurizio Mirarchi non possono fallire o per loro l’avventura finirà lì. Un’altra gara carica di tensione nella quale importantissimo sarà mantenere i nervi saldi e la lucidità per riuscire a far bene ciò che si sa fare bene. Salerno è sicuramente squadra forte, ma Latina ha dimostrato di non essere da meno e di avere ragazzi con fisico, tecnica e cuore in grado di  competere con chiunque.

E allora giustamente la società auspica un “mercoledì da leoni” per il suo settebello, che possa affrontare a testa alta e senza timori un avversario che parte sì qualche metro avanti, ma che può essere ripreso e superato.

“Quella di mercoledì sarà la sfida delle sfide - dice il presidente Francesco Damiani -  dopo la sconfitta di misura a Salerno, attendiamo la RN Salerno ad Anzio, dove è uscita battuta dai nostri durante la gara di campionato. La gara-1 di sabato ci ha detto che non siamo inferiori a loro anzi, potevamo anche vincere a Salerno.  Adesso ognuno è chiamato a dare il massimo per portare i campani a gara-3. Occorre testa e cuore, massima determinazione. Abbiamo una squadra forte, a mio avviso la più forte dell’intero    campionato di A2, una guida di primissimo livello e una gran voglia di tornare in A1”.

Coach Maurizio Mirarchi ha fiducia nei suoi ragazzi, e non potrebbe essere altrimenti. “Ancora nulla è deciso, siamo in corsa e arriviamo a questa importantissima partita fiduciosi  di vincerla. Giocheremo contro una squadra agguerrita, ci sarà; da lottare ma siamo

pronti. Questo gruppo  ha dimostrato forza, carattere e unione, ma soprattutto ha tanta voglia di andare a gara 3. Ci crediamo e fino all’ultimo daremo tutto”.

La squadra non ha digerito la sconfitta di misura dopo aver dominato gara-1 a Salerno. “Non vediamo l’ora di scendere in acqua domani per portare a gara 3 il Salerno - dice capitan Lapenna - Siamo molto motivati e cercheremo in tutti i modi di vincere, dando tutto quello che abbiamo per noi, per il nostro pubblico e per la società. Meritiamo questa vittoria”. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma