Omicidio Borriello nel casertano, quattro arresti: un 61enne preso a Santi Cosma e Damiano

Mercoledì 15 Gennaio 2020 di Giuseppe Mallozzi
E' stato arrestato questa mattina a Santi Cosma e Damiano Domenico Buonamano, 61 anni, per l'omicidio di Michele Borriello, 29 anni, ucciso a Vitulazio, in provincia di Caserta, nel 1992. La misura cautelare è stata disposta dal Tribunale di Napoli su richiesta della Direzione distrettuale antimafia ed eseguita dai carabinieri del Nucleo investigativo di Caserta. 

Oltre a Buonamano sono finiti in carcere anche Walter Schiavone, già detenuto e considerato il mandante dell’omicidio, Sebastiano Panaro, ritenuto l’esecutore materiale del delitto, entrambi di Casal Di Principe, e Giovanni Di Gaetano, di Pastorano, che insieme a Buonamano avrebbe trasportato Panaro sul luogo dell’omicidio.

La vittima era stata uccisa mentre si trovava nei pressi di un noto locale di Vitulazio, venendo attinta da 11 colpi di arma da fuoco. Un agguato di camorra in cui rimase gravemente ferito anche un altro giovane che riportò danni fisici permanenti.

Per l’omicidio di Boriello è già stato condannato in via definitiva alla pena di 10 anni e otto mesi di reclusione Antonio Abbate, altro elemento di spicco del “clan dei Casalesi”, ora collaboratore di giustizia. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua