Omar, il migrante che ha salvato due bambini in mare a Latina: «Ho fatto solo quello che potevo, ora sono felice»

Mercoledì 19 Giugno 2019 di Laura Pesino

Omar Mohamed Adardiri ha 23 anni, arriva dall'Egitto ed è ospite da quasi due anni di un Cas della cooperativa Astrolabio di Latina. È lui che domenica scorsa si è gettato in mare da un pontile nei pressi di Rio Martino dopo aver sentito due bambini chiedere aiuto in mare. Un'onda li aveva travolti e la corrente li stava trascinando. Ma Omar li ha presi sulle spalle e portati fuori dall'acqua.

Migrante blocca rapinatore in supermercato a Gela e lo fa arrestare

«Ho fatto solo quello che potevo - racconta - ho sentito il bambino gridare e mi sono buttato senza pensarci. Ho preso prima lui e poi la bambina». Hanno 6 e 8 anni, li ha portati in salvo a riva mentre accorrevano decine di bagnanti che avevano assistito alla scena e i genitori dei due fratellini.
 


Omar si è tuffato in acqua d'istinto, con gli abiti indosso e il cellulare nella tasca, che poi ha perso in acqua. «Ora sono felice - ha raccontato - e mi sento fortunato. Vorrei restare in Italia, ma mi piacerebbe tornare a casa per poter riabbracciare per un po' mia madre».  Omar lavora come falegname in una ditta di Borgo Grappa e ha un permesso come richiedente asilo. La sua domanda è in attesa della risposta della commissione.

Servizio sull'edizione cartacea  del 19 giugno e sul Messaggero Digital

 

Ultimo aggiornamento: 11:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA