Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Nuovo picco di contagi a Latina: 1.322 Il tasso schizza al 41,8%

Nuovo picco di contagi a Latina: 1.322 Il tasso schizza al 41,8%
di Laura Pesino
2 Minuti di Lettura
Domenica 3 Luglio 2022, 08:35

Ancora un picco verso l'alto della curva del Covid in provincia di Latina. Il virus ha rialzato la testa e anche il territorio è piombato in una nuova ondata, questa volta in piena estate. Il bollettino della Asl ha segnato ieri la quota più alta da diversi mesi, 1.322 nuovi casi, accertati su 3.159 test. Così il rapporto tra positivi e tamponi schizza al 41,84%, uno dei più alti mai registrati dall'inizio della pandemia. Luglio si apre dunque con prospettive non incoraggianti, anche dal punto di vista dei ricoveri e della pressione ospedaliera. Gli accessi al pronto soccorso da parte di pazienti Covid sono rapidamente cresciuti sommandosi a quelli legati ad altre patologie e a quelli che sono invece conseguenza del caldo eccessivo. Come spiegato nei giorni scorsi il reparto Malattie infettive è interamente occupato dal Covid e il contagio è tornato a dilagare anche fra le altre corsie dell'ospedale, tra ricoverati e personale sanitario.

Accade inoltre che pazienti ricoverati per altre patologie si ritrovino anche positivi al virus rischiando dunque un aggravamento del quadro clinico. In ognuna di queste circostanze resta la necessità di isolare i contagiati, ma la situazione, in particolare al Goretti, si fa sempre più complessa e sebbene al momento dalla Regione non siano arrivate indicazioni sull'ampliamento di posti letto dedicati e sulla riconversione dei reparti, di fatto questo rischio è sempre più concreto e vicino.

Una situazione già vista e già vissuta in tutte le precedenti ondate del coronavirus dal momento che, come più volte affermato dai sanitari, più cresce il numero dei casi più aumenta di pari passo quello dei pazienti che rischiano un'evoluzione in forma grave della malattia. Il mese di luglio poi si apre con un altro decesso, segnalato ieri sul report dell'azienda sanitaria. A perdere la vita un uomo di 93 anni che era residente a Pontinia. Nelle scorse 24 ore inoltre si sono registrati due ricoveri al Goretti mentre le notifiche di guarigione sono state 112 e il numero complessivo di casi trattati dall'inizio della pandemia ad oggi è di 175.086. Su 1.322 contagi 297 sono nel comune di Latina mentre il dato di Aprilia schizza a quota 229, 97 a Fondi e Terracina, 94 a Cisterna e 73 a Formia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA