FONDI

Nuova aggressione al pronto soccorso di Fondi: denunciato un uomo di 54 anni

Lunedì 30 Settembre 2019 di Barbara Savodini
Il precedente il 22 gennaio del 2019

Dopo un periodo di relativa quiete è di nuovo caos al pronto soccorso dell'ospedale "San Giovanni di Dio" di Fondi per ben due episodi avvenuti nell'arco di poche ore l'uno dall'altro.

Il primo l'altro ieri quando un uomo del posto di 54 anni ha dato di matto sbraitando contro il personale in servizio. Al culmine del raptus di follia l'uomo ha persino rotto un vetro tant'è che i medici sono stati costretti a chiamare il 112.
Un déjà vu rispetto a quanto accaduto nel gennaio del 2019 e poi ancora più e più volte in circostanze e dinamiche diverse.

Il motivo? Il paziente era ubriaco, sosteneva di stare male e pretendeva di trascorrere almeno la notte in ospedale ma secondo gli operatori non c'erano i presupposti per un ricovero. Per ripristinare la quiete del pronto soccorso è stato necessario l'intervento dei carabinieri della Tenenza di Fondi che, alla fine, hanno denunciato il 54enne.

La scorsa notte, invece, un nuovo caso scoppiato per motivi simili ma con protagonista uno straniero stava per evolversi in maniera preoccupante; è stato ancora una volta l'intervento dei carabinieri ha scongiurato il peggio.

Alla fine la nottata si è conclusa senza danni né denunciati. I due episodi, però, hanno riportato all'attenzione il problema delle frequenti e continue aggressioni al pronto soccorso di Fondi.

Solo qualche settimana fa l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato ha chiesto al prefetto la presenza delle forze dell'ordine all'interno dei pronto soccorso, ormai unici presidi dello Stato aperti h24 ma, per il momento, si tratta soltanto di una proposta. Intanto il numero di aggressioni, danneggiamenti ed episodi di violenza cresce vertiginosamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma