COVID

Latina, medaglia d'oro al valor civile ucciso dal Covid. La polizia piange Enzo Marino

Domenica 2 Maggio 2021 di Rita Cammarone
Enzo Marino in divisa davanti all'abbazia di Fossanova

Morto di Covid, all’ospedale di Latina, il poliziotto Enzo Marino. Insignito della Medaglia d’oro al valor civile nel 2006, avrebbe compiuto 50 anni il prossimo giugno. Un uomo tutto d’un pezzo, coraggioso, e generoso, capace di gettarsi nel fuoco per trarre in salvo una donna: “Splendido esempio di spirito altruistico, elevate capacità professionali e altissimo senso del dovere”, scriveva il Presidente della Repubblica in conseguenza al suo generoso slancio profuso il 5 aprile 2003 a Itri.

Soprintendente presso il commissariato di Polizia di Terracina, Enzo Marino – sindacalista Sap - ha lottato contro il Coronavirus per circa due settimane. Era stato ricoverato prima all’ospedale di Fondi, poi al Dono Svizzero di Formia e infine a Latina dove era stato intubato. Il suo cuore ha cessato di battere oggi, lasciando nello sconforto i suoi colleghi del commissariato e della Questura di Latina che si sono stretti attorno al dolore dei famigliari. Sul profilo Facebook del poliziotto tantissimi messaggi di cordoglio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA