MATTEO RENZI

Matteo Renzi presenta a Scauri il suo libro “La mossa del cavallo”

Giovedì 9 Luglio 2020 di Giuseppe Mallozzi
Un appello a non disperdere le energie. Un patto tra le generazioni per tornare a crescere. Un programma di interventi concreti che ha il coraggio e l'audacia del futuro. È il messaggio contenuto ne “La mossa del cavallo”, il nuovo libro di Matteo Renzi, edito da Marsilio, che sarà presentato questa sera, alle ore 21, all'Arena Mallozzi di Scauri. Il senatore di Italia Viva, partito a cui ha aderito il sindaco di Minturno Gerardo Stefanelli, sarà intervistato dal giornalista del Corriere del Sera Tommaso Labate.

«Il coraggio della politica è il coraggio delle scelte, di rivendicare un futuro che non è scontato, ma dipende da noi. È giunto il momento dei contenuti, non dei pregiudizi. È urgente discutere di idee e progetti», spiega Renzi, che fece tappa a Minturno nel 2017 con il tour Destinazione Italia. Abituato a sparigliare le carte con mosse come quella che ha scongiurato i pieni poteri a Matteo Salvini e portato alla formazione di un nuovo governo, Matteo Renzi ha sempre rivendicato una netta distinzione politica, opponendosi al sovranismo e al populismo che hanno ormai mostrato tutti i loro limiti.

L'Italia di oggi, davanti a un bivio, necessita di analisi e iniziative da mettere in campo in un contesto europeo e mondiale tutto da ridefinire. Consapevole che la politica non può limitarsi al corto respiro della tattica, ma deve costruire una sequenza di azioni coordinate, Renzi presenta una strategia di medio e lungo periodo sul piano economico, istituzionale e sociale per riscrivere insieme le regole della convivenza democratica e fondare una nuova idea di comunità. In un autentico manifesto programmatico, mette a fuoco i cantieri da cui è urgente ripartire: un'Europa dei popoli, non dei burocrati; lavoro e innovazione, una riforma della giustizia e dello Stato, per semplificare i meccanismi farraginosi che ostacolano un'azione agile e tempestiva; un'istruzione e una sanità completamente ripensate nel loro impianto, valori condivisi e non negoziabili, un'inedita declinazione del genio italico. Un atto di fiducia, uno slancio vitale rivolto a tutti, e in particolare ai giovani: «Ho avuto l'onore di servire il mio paese ai più alti livelli. Adesso voglio aiutare questi ragazzi a cambiare il mondo». L'evento, organizzato dal comitato locale di Italia Viva, si svolgerà nel rispetto delle misure di sicurezza dell'emergenza Coronavirus e si raccomanda l'utilizzo della mascherina. Ultimo aggiornamento: 12:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA