Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Mascherine obbligatorie anche all'aperto a Latina e Terracina: le ordinanze

Mascherine obbligatorie anche all'aperto a Latina e Terracina: le ordinanze
3 Minuti di Lettura
Martedì 14 Dicembre 2021, 17:41

A Latina e Terracina mascherine obbligatorie anche all'aperto in alcune zone della città.

Il Sindaco del capoluogo Damiano Coletta ha firmato l'ordinanza n. 314/2021 con la quale dispone, a partire dalle ore 00.01 di giovedì 16 dicembre fino alle 24.00 di giovedì 6 gennaio, l'obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie (le cosiddette mascherine) nei seguenti luoghi: area pedonale, intendendo come tale l'asse comprensivo di Via Pio VI, a partire dall'intersezione con via Carlo Cattaneo, e via Eugenio di Savoia fino all'innesto su largo Caduti di Nassiriya; Piazza del Popolo ad esclusione del raccordo C.so Matteotti - C.so della Repubblica e del raccordo via Emanuele Filiberto via Duca del Mare, l'asse di Corso della Repubblica da Piazza del Popolo all'intersezione con via Andrea Costa, Via Armando Diaz da Piazza del Popolo all'intersezione con via Giosuè Carducci, Via Umberto I a partire da Via Eugenio di Savoia sino all'innesto su Largo Gioacchino Rossini; zona pub, intendendo come tale gli assi viari di Via Lago Ascianghi, Via Neghelli e Via C. Battisti a partire dall'intersezione con Corso della Repubblica fino all'intersezione con Corso Matteotti.

Inoltre, è fatto obbligo di indossare il dispositivo di protezione delle vie respiratorie all'aperto anche nelle zone in cui si svolgono mercati, mercatini di Natale, fiere di vario genere, esposizioni, eventi organizzati all'aperto per le festività natalizie.

«È una misura cautelativa - commenta il Sindaco Coletta - in previsione della concentrazione di persone che durante le festività natalizie si riverseranno nei luoghi di maggiore aggregazione. Sono certo che la comunità di Latina saprà comportarsi ancora una volta in maniera esemplare dimostrando di saper rispettare le regole di sicurezza per la salute pubblica che la pandemia purtroppo ancora ci impone».

È stata firmata oggi dal sindaco di Terracina Roberta Tintari l’ordinanza con la quale si stabilisce, a partire dal prossimo 18 dicembre e fino al 2 gennaio 2022, l’obbligatorietà dell’utilizzo delle mascherine anche all’aperto in alcune zone della città.

La decisione è scaturita dopo una serie di riunioni tenutesi negli ultimi giorni (proprio stamattina quella conclusiva) tra i sindaci della provincia e il Prefetto di Latina, convocate per valutare le iniziative da assumere in considerazione dell’aumento di contagi delle ultime settimane..

Le strade di Terracina presso le quali sarà obbligatorio indossare la mascherina dal 18 dicembre sono le seguenti: intero centro storico alto - via Bachelet e relativo parco – via Roma – p.zza Garibaldi – p.zza della Repubblica - via Guglielmo Marconi – p.zza della Libertà – p.zza 25 Aprile – via Cristoforo Colombo – parco la Pineta – parco del Montuno – p.zza Mazzini – viale della Vittoria – piazzale Aldo Moro – Villa Tomassini – Area Chezzi - p.zza IV Novembre – p.zza XXIV Maggio - via Cesare Battisti.

L’obbligo di indossare la mascherina è previsto anche in ulteriori luoghi all’aperto rispetto alle strade indicate nel caso in cui si determinasse un’affluenza di persone tale da non garantire il distanziamento interpersonale (ad esempio in ipotesi di mercati, mercatini, ferie, esposizioni, etc.).

In virtù dell’evoluzione della situazione e delle eventuali decisioni assunte dal governo o da altre autorità superiori all’Amministrazione Comunale, non si possono escludere variazioni a quanto prescritto dall’ordinanza sindacale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA