Marijuana in casa 31enne arrestato dai carabinieri a Priverno

Mercoledì 12 Agosto 2020 di Sandro Paglia

Operazione antidroga dei carabinieri di Priverno che intorno a mezzogiorno e mezzo di ieri hanno bloccato un giovane trentunenne incensurato del luogo, trovato in possesso di un quantitativo notevole di stupefacente.
Il giovane, A.Z., residente nella cittadina lepina, è stato rinchiuso nel carcere di Latina a disposizione dell'Autorità giudiziaria. Il blitz è stato portato a termine dai militari della stazione locale diretti dal vice comandante maresciallo Andrea Rossi, che avuto sentore ieri mattina di strani movimenti presso i campetti del Giardino delle Foibe in via Falzarano, in pieno centro urbano.
Qui hanno individuato il giovane che aveva attirato l'attenzione dei militari.

Vedi anche > Ambulante positivo sull'autobus, l'autista: «Seguiamo sempre le prescrizioni»

Erano circa le 12,40, quando è stato fermato e perquisito. Nascondeva circa 50 grammi di stupefacente. La sorpresa per i militari è arrivata subito dopo quando si sono recati presso l'abitazione dell'uomo per una perquisizione più approfondita. I carabinieri hanno trovato, in varie parti dell'appartamento un quantitativo notevole di erba. Si tratta infatti, in tutto, di ben 700 grammi di maijurana ed altri 300 di hashish, confezionata in panetti, sottoposti immediatamente a sequestro con relativi strumenti per il confezionamento e un telefonino. Il giovane è stato così condotto presso la locale stazione dove gli sono stati contestati i reati legati allo spaccio di droga. La notizia dell'arresto ha fatto immediatamente il giro della cittadina. Adesso i carabinieri diretti dal maresciallo Andrea Rossi, non lasciando la presa intendono scoprire da chi provenisse quel voluminoso quantitativo di erba e da chi e per conto di chi venisse spacciata nella cittadina o altrove. I militari sono sulle tracce dei fornitori dello stupefacente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA