GAETA

Sud pontino, niente rincari al mare: «Non speculiamo sulla pandemia». La nuova organizzazione

Martedì 26 Maggio 2020 di Sandro Gionti
La spiaggia di Vindicio
Non ci sarà quest’anno un aumento dei prezzi degli ombrelloni, se non in qualche caso sporadico, sulle spiagge del Golfo. E si sta mettendo a punto, per l’imminente apertura della stagione balneare, anche la gestione degli arenili liberi. Lo hanno confermato ieri, in un rapido giro d’orizzonte, il sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, il presidente dell’Associazione balneari spiaggia di Serapo, Giorgio Riciniello, ed il presidente della Cna balneatori Gianfilippo Di Russo. «Non speculiamo sulla pandemia – afferma Giorgio Riciniello, che è anche titolare dello stabilimento Serapide – Per fortuna, con le distanze ufficializzate dalla Regione, meno restrittive rispetto a quelle precedenti dell’Inail, il numero degli ombrelloni resta invariato a Serapo. E così pure, in generale, i prezzi, che partono, per l’intera stagione, da una base di 1.500-1.600 euro più altri servizi legati ai costi delle cabine, dei parcheggi e di una sdraio o un lettino in più. Per gli interventi relativi alla sanificazione, ci sono, per chi vorrà richiederli, i contributi regionali, senza bisogno di gravare sui costi della clientela».
All’Ariana e a Sant’Agostino, per i problemi di erosione, forse potrà esserci qualche problema a mantenere invariati i prezzi, ma la situazione non dovrebbe mutare di molto.

Spiagge, tra 7 giorni riaprono gli stabilimenti anche in provincia di Latina: tutte le regole da seguire

FORMIA
Analoga situazione sulle spiagge formiane di Vindicio, Gianola e Santojanni. «La stagione parte con ritardo rispetto agli anni precedenti, dove già a maggio erano aperti gli ombrelloni - sottolinea Gianfilippo Di Russo, presidente provinciale della Cna e titolare dello stabilimento Bandiera a Vindicio - ma siamo pronti ad accogliere nel migliore dei modi i bagnanti locali e quelli provenienti da altre province e regioni, senza alterare i prezzi, magari rinunciando solo a qualche sconto anche in considerazione dei guadagni inferiori dovuti alla ritardata apertura, alle limitazioni dei servizi di bar e ristorazione in spiaggia e ad altri interventi per l’acquisto di prodotti igienizzanti».

Distanza tra ombrelloni? Alla "Grotta dei Delfini" di Sperlonga a 10 metri da sempre

SPIAGGE LIBERE
Resteranno invariati i canoni per le concessioni demaniali, anche se gli operatori balneari speravano magari in una riduzione degli stessi per l’attività ridotta dal Covid-19. A Gaeta il sindaco Cosmo Mitrano e il vice sindaco e assessore al Turismo Angelo Magliozzi hanno illustrato ieri in municipio i provvedimenti per la gestione delle spiagge libere. Tra le novità appena introdotte l’adozione, per la prima volta, del piano di salvamento delle spiagge libere di Fontania, Scissure e Arenauta, che così vanno ad aggiungersi a quelle di Serapo e dell’Ariana, mentre si sta lavorando per estendere il piano di salvamento alle restanti spiagge libere, tra cui quelle di Sant’Agostino. L’accesso alle spiagge di Gaeta sarà disciplinato, con prenotazioni facoltative sulla piattaforma www.gaeta-mare-sicuro.it, attraverso tracciamenti obbligatori, tutti con dati anagrafici ed acquisendo la temperatura corporea.

MINTURNO
A Minturno, infine, grazie ad un finanziamento regionale il Comune di Minturno ha acquistato nove sedie Job che saranno disponibili gratuitamente in altrettante spiagge libere a Scauri. «Queste sedie - precisa la delegata all’Inclusione Sociale Laura Miola - permetteranno alle persone con disabilità e a quelle con mobilità ridotta di muoversi con facilità sulla sabbia e, ancora di più, di entrare in acqua e vivere il mare liberamente, insieme alla propria famiglia”. © RIPRODUZIONE RISERVATA