Latina, torna la rassegna Lievito. Da Calcutta a Marcorè: 60 eventi in città

Domenica 17 Aprile 2016 di Francesca Balestrieri
Calcutta
Quinta edizione di Lievito, la rassegna ideata da Rinascita Civile, contenitore di arte a 360 gradi, che prenderà il via il 23 aprile e andrà avanti fino al 1° maggio. In questi otto giorni Latina sarà letteralmente invasa da artisti in ogni campo, dalla scrittura, alla musica, passando per la pittura e il teatro. Come sempre la rassegna si dividerà in cinque sezioni: Spettacoli, Lievitoacustica, Incontri, Saperi, Arte contemporanea (in collaborazione con Mad).

Anche le location cambiano: «Quest'anno - ha spiegato il nuovo presidente di Rinascita Civile Giulio Capirci - abbiamo dovuto fare a meno del Palazzo della Cultura ma ci siamo subito organizzati». «Abbiamo idealmente buttato giù i muri della città - ha detto il direttore artistico Renato Chiocca - per invadere ogni suo spazio, dunque il nostro punto di riferimento sarà il Palazzo M, ma ci sposteremo anche negli altri teatri di Latina, nelle piazze, nelle scuole, nell'Università, nei cinema, alla Stoà e perfino nei locali».

Entra infatti, tra le categorie, anche Lievito Notte, dedicata proprio alla cultura nei locali notturni. La giornata "tipo" di Lievito, inizierà la mattina con la sezione Saperi. Tre le novità il premio Lievito (26 aprile) quando verranno premiati i ricercatori pontini che si sono distinti all'estero: Italo Tempera, Alessandra Mastrobuono, Battista e Armando Macali. «Perché abbiamo moltissime eccellenze, ed è giusto e necessario premiarle», ha detto il responsabile di "Saperi" Felice Costanti.

GLI APPUNTAMENTI. Sono oltre 60 gli incontri a partire da alcune iniziative che si svolgeranno "Aspettando" Lievito: domani (ore 19) concerto al circolo Cittadino di Alberto Pizzo, alle 21 appuntamento al Multisala Oxer con la proiezione di "un Bacio" di Ivan Crotoneo. Giovedì 21 presso la Domus Mea incontro con Massimo Piras e venerdì 22 il concerto di Calcutta presso il Pala Roller in via Maira a Latina (ore 22). Si parte ufficialmente sabato 23 con il taglio del nastro affidato ai Funk Off che invaderanno di fatto la città con partenza alle 18 da Palazzo M.

Tra gli appuntamenti di punta al teatro Moderno, il 25 aprile, si terrà "Serata con... Neri Marcorè", chiacchiere sulla carriera dell'artista, insieme a Gianmaurizio Foderaro e Renato Chiocca. Giovedì 28 il teatro Moderno ospiterà anche "Come ne venimmo fuori" spettacolo di e con Sabina Guzzanti. Il 29 l'auditorium del liceo classico Alighieri, ospiterà "Inutilmentefiga" di Elda Alvigni e Natascia Di Vito, in collaborazione con il centro Donna Lilith. La rassegna si chiude domenica 1 maggio con "Suoni in Semprevisa". Il programma è consultabile sul sito lievito.org. Ultimo aggiornamento: 17:42