Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Latina, al Liceo Grassi studenti sul piede di guerra: salta l'assemblea sull'educazione sessuale. Era invitata anche Giorgia Soleri

Latina, al Liceo Grassi studenti sul piede di guerra: salta l'assemblea sull'educazione sessuale. Era invitata anche Giorgia Soleri
di Stefania Belmonte
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 27 Aprile 2022, 15:19 - Ultimo aggiornamento: 28 Aprile, 13:27

Salta l'assemblea sull'educazione sessuale e sentimentale al liceo Grassi di Latina e scatta la protesta degli studenti.

L'assemblea era stata programmata per il 26 aprile ma è stata rinviata. «Tutto per colpa di alcuni genitori e professori che si sono opposti» accusano dalla Rete degi studenti medi. «Chiediamo che l'assemblea venga subito riprogrammata, per i temi che propone non può che essere costruttiva» afferma Valerio Cardarelli, coordinatore provinciale del movimento studentesco. Il dirigente scolastico respinge le accuse dei ragazzi e sottolinea che il rinvio è legato esclusivamente al fatto che lui in questi giorni è assente, dunque appuntamento rinviato al suo rientro. Ma i ragazzi vogliono che l'assemblea venga immediatamente riprogrammata.

Tra gli ospiti previsti anche nomi popolari a cominciare da Giorgia Soleri, la compagna di Damiano dei Maneskin, l’influencer Chiara Natale, ma anche due sessuologhe: Alice Ciani, referente dell’associazione “Virgin & Martyr” che avrebbe dovuto trattare il tema dell’educazione sessuale comprensiva e Tullia Venturi invitata per il tema LGBTQI+. 

Non è chiaro quali siano gli ospiti "sgraditi" a genitori e prof che hanno criticato l'iniziativa ottenendo lo stop dell'assemblea e la conseguente reazione di protesta da parte degli studenti.

Il preside ha intenzione comunque di andare avanti: nei prossimi giorni incntrerà i ragazzi per programmare nuovamente l'iniziativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA