Militare killer, la strage premeditata: aveva lasciato i soldi per i funerali delle bimbe

di Ebe Pierini
Una strage premeditata. Non un raptus, un moto di rabbia improvvisa. Luigi Capasso mercoledì mattina si è recato a Cisterna con l'intenzione di sterminare tutta la sua famiglia. Aveva pianificato tutto. Nei minimi particolari. E tutto ciò è davvero agghiacciante. L'idea di cancellare quanto di più bello aveva avuto nella vita deve averla maturata nel tempo. Probabilmente ci pensava da mesi. Forse da quel 7 settembre nel quale la moglie, Antonietta Gargiulo, dopo essere stata aggredita dal marito prima...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 2 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 23:23

© RIPRODUZIONE RISERVATA

  • 4,9 mila
QUICKMAP