Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Latina, omicidio Barlone: domani nuovo sopralluogo del Ris a Monte San Biagio

Il Ris nel parco dove è stato trovato un guanto insanguinato
di Barbara Savodini
1 Minuto di Lettura
Lunedì 16 Febbraio 2015, 16:57 - Ultimo aggiornamento: 17:19
LATINA - Domani mattina nuovo sopralluogo del Ris a casa di Patrizio Barlone, l’uomo trovato assassinato nella sua abitazione a Monte San Biagio lo scorso lunedì. Gli esperti del reparto investigazioni scientifiche di Roma setacceranno ancora una volta la palazzina del delitto oltre che il parco del piazzale Saint Romain Le Puy dove, qualche ora dopo l’omicidio, era stato trovato un guanto di lattice reso sospetto da alcune gocce di sangue.



In attesa che i tecnici del Ris presentino agli inquirenti una relazione completa e che siano pronti gli esami da laboratorio chiesti dal medico legale Filippo Milano, le indagini continuano a tutto campo. Da un controllo incrociato tra i filmati di videosorveglianza dei carabinieri e quelli di altre telecamere dislocate in altri punti della città, in particolare presso un’agenzia funebre ed il comando di polizia locale, sembra confermata l’ipotesi della banda di malviventi composta da tre uomini ed una donna.



Gli investigatori stanno inoltre analizzando documenti e agende sequestrate presso l’abitazione di Patrizio Barlone che potrebbero fornire una pista su chi potrebbe avercela avuta con il finto prete tanto da volerlo morto.