Latina, morta la donna investita in bici da un 97enne: Katya prima vittima di incidente dopo il virus

Giovedì 28 Maggio 2020 di Giovanni Del Giaccio
Viale Le Corbusier a Latina

E' morta all'ospedale "Santa Maria Goretti" di Latina la donna di 45 anni che domenica scorsa era stata investita mentre era in bicicletta su viale Le Corbusier, nel capoluogo pontino. Per Katya Vagnoli, purtroppo, non c'è stato nulla da fare. Le condizioni della donna inizialmente non sembravano gravi, poi con il passare dei giorni si sono complicate e già nella mattinata di ieri - mercoledì 27 maggio - era iniziato l'accertamento di morte. 

Covid, una donna su due ha rinunciato a un progetto. Tra gli uomini 2 su 5

Alla guida dell'auto che l'ha travolta c'era un uomo di 97 anni, colpito da malore dopo l'incidente, il quale aveva riferito ai carabinieri di non aver visto perché accecato dal sole la bicicletta che attraversava la strada.  Subito dopo lo scontro i familiari dell'uomo si erano recati sul luogo dell'incidente per riaccompagnarlo a casa. L'uomo nonostante l'età avanzata aveva la patente regolarmente rilasciata e adesso è indagato per omicidio stradale. 

Katia Vagnoli è la prima vittima di incidente stradale a Latina dalla fine della quarantena per il Coronavirus.

Vedi anche »​Coronavirus, nel dopo quarantena più auto in giro e tornano gli incidenti stradali

Ultimo aggiornamento: 16:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani