Lite per una frase di troppo, accoltella l'amico: denunciato

Sabato 31 Ottobre 2020 di Laura Pesino

Offese e parole non gradite, un litigio e poi un accoltellamento. E' finita con una denuncia per lesioni una violenta aggressione avvenuta ieri a Latina, che ha fatto finire in ospedale un 40enne del capoluogo, ferito da un colpo inferto con un coltello da un suo conoscente. Quest'ultimo è stato identificato dagli investigatori della squadra mobile e denunciato per ora in stato di libertà.

Vedi anche > Lite per gelosia: ragazzo accoltellato ad Aprilia, è in gravi condizioni. Amico fermato dai carabinieri

I poliziotti hanno cercato di ricostruire quanto è accaduto nella mattinata di ieri anche grazie alla testimonianza di una terza persona, una donna che in quel momento si trovava insieme a entrambi. Sarebbe stata proprio lei l'oggetto di alcune offese pronunciate dal 40enne che non sono state gradite dal suo conoscente e che hanno scatenato un improvviso litigio tra i due uomini. Il diverbio è presto degenerato e il 60enne ha tirato fuori un coltello e si è scagliato contro il rivale. L'arma da taglio ha raggiunto la vittima provocando una profonda ferita a un braccio. L'uomo, rimasto a terra sanguinante, è stato soccorso e trasportato in ospedale dove nel pomeriggio è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Non si trova in pericolo di vita ma le sue condizioni sono serie e la prognosi stabilita dai sanitari è di 40 giorni.
A stretto giro gli investigatori guidati dal vicequestore Giuseppe Pontecorvo  sono riusciti a rintracciare l'autore dell'aggressione, ritenuto responsabile del reato di lesioni. Resta ancora da definire con precisione il quadro entro il quale è maturata l'aggressione. E' stato però accertato che sia i due uomini che la donna erano legati da un rapporto di conoscenza e che tutti sono incensurati.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA