Smaltimento illecito di sangue: arresti dei Roberto e Michele Martena, titolari dell'Ilsap di Latina

Mercoledì 27 Gennaio 2021 di Rita Cammarone
Smaltimento illecito di sangue: arresti dei Roberto e Michele Martena, titolari dell'Ilsap di Latina

Blitz dei carabinieri, questa mattina, alla Ilsap di Latina per traffico illecito di rifiuti: arresti domiciliari per i titolari Roberto e Michele Martena. Il coinvolgimento dell’azienda pontina nell’inchiesta della Dda di Lecce, che ha portato all’emissione di sette misure cautelari, sette persone indagate e una serie di sequestri, riguarda lo smaltimento illecito di 1,72 tonnellate di liquido ematico avvenuto tra il 2019 e il 2020.

L’operazione è in corso in diverse città e l’esecuzione delle misure disposte dal Gip del Tribunale di Lecce è affidata ai carabinieri del Noe di Napoli e Roma, del Nipaaf di Latina e Lecce e dei carabinieri del comando provinciale di Latina. Notificato l’ordine di arresto a Michele Martena, 31 anni, i carabinieri attendono il rientro da Dubai di Roberto Materna, 58 anni, per la notifica di identica misura ai domiciliari.

In base all’inchiesta della Dda, il liquido ematico sarebbe stato smaltito illecitamente dalla Orm Ambiente srl in un sito privato di Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi. La società attraverso propri mezzi e falsa documentazione di trasporto di liquido ematico avrebbe organizzato un’attività continuativa nel tempo finalizzata ad un ingiusto profitto rappresentato dal risparmio di denaro per il mancato conferimento del sangue presso le aziende autorizzate a riceverlo. Secondo gli inquirenti la società Orm Ambiente srl avrebbe gestito abusivamente ingenti quantitativi di sangue animale provenienti dall’azienda agricola Itria Conigli, con sede a Martina Franca, in provincia di Taranto. Per l’attività illecita, secondo la ricostruzione della Dda leccese, sarebbero stati redatti e utilizzati falsi documenti di trasporto di liquido ematico sui quali veniva indicato come luogo di prelievo l’azienda agricola e come luogo di destinazione la Orm Ambiente srl, e in quattro circostanze la Ilsap srl. Mete ritenute di natura esclusivamente cartolare.

Questa mattina a Latina, oltre all’esecuzione degli arresti, i carabinieri dei diversi nuclei hanno operato anche una perquisizione presso la sede pontina della Ilsap, sequestrando mezzi e documenti.

Ultimo aggiornamento: 14:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA