Latina: il 18 giugno torna Cuoredelvolley, alla quarta edizione si raccolgono fondi per i ragazzi con disabilità che vogliono fare sport

Latina: il 18 giugno torna Cuoredelvolley, alla quarta edizione si raccolgono fondi per i ragazzi con disabilità che vogliono fare sport
2 Minuti di Lettura
Martedì 6 Giugno 2017, 16:51

«Sono molto felice di poter dare il mio contributo alla promozione di manifestazione come queste poiché la sensibilizzazione è fondamentale per aiutare le persone che soffrono». Salvatore Totò Rossini, libero di Modena Volley, medaglia d'argento alle Olimpiadi di Rio ed ex giocatore della Top Volley Latina, ha presentato GiochiAmo con Cuoredelvolley, l'evento benefico in programma domenica 18 giugno prossimo sui prati dell'Angolo Verde Mini Park di Borgo Bainsizza a Latina (in via Moscarello, 2): l'evento è organizzato dall'associazione Cuoredelvolley ed è stato presentato ufficialmente nei giorni scorsi nell'aula magna dell'istituto Einaudi Mattei di piazza Manuzio a Latina, davanti a una folla di studenti.

«Siamo arrivati alla quarta edizione e l'evento benefico di quest'anno farà sensibilizzazione per le persone con disabilità fisiche che intendono fare sport, in particolare raccoglieremo fondi per l'associazione Art 4 Sport della schermitrice paralimpica Bebe Vio – spiega Vincenzo Annarumma, presidente dell'associazione di volontariato – Art 4 Sport crede nello sport come terapia per il recupero fisico e psicologico dei bambini e dei ragazzi portatori di protesi di arto aiutandoli economicamente per giocare e fare sport nel modo più naturale possibile divertendosi».

In precedenza l'associazione Cuoredelvolley aveva raccolto fondi per il reparto oncoematologico dell'ospedale di Perugia (tramite Jack Sintini, il pallavolista colpito da tumore che è tornato a giocare vincendo anche lo scudetto) grazie all'evento di Sabaudia, poi al PalaBianchini di Latina erano stati raccolti fondi per l'acquisto di defibrillatori da donare a realtà locali sensibilizzando anche gli sportivi alla cardioprotezione tramite l'associazione della moglie di Vigor Bovolenta (ex pallavolista della Nazionale morto sul campo durante una partita) mentre lo scorso anno erano stati raccolti fondi per il Dynamo Camp, struttura che si occupa delle attività di terapia ricreativa dedicate a bambini con disabilità e malattie rare.

«Ringraziamo di cuore Totò Rossini per la sua disponibilità e supporto per spingere il nostro evento ma anche l'istituto Einaudi Mattei, la dirigente scolastica Rosalba Rosaria Bianchi, i professori Italo Menin, Sonia De Sanctis e Rosa Gesini per le testimonianze – conclude Annarumma, con Giuseppe Baratta, Chiara Carminati e gli altri volontari: Serena Marson, Alessia Riondato, Giulia Favale, Simona Paggiossi, Roberta Tramontozzi e Wanda D'Alessandro – partecipare all'evento è facile, basta contattarci sulla pagina Facebook ufficiale Cuoredelvolley e creare una squadra per venirsi a divertire nel nostro evento che è simile ai giochi senza frontiere: il modo migliore per trascorrere una giornata all'aria aperta facendo anche beneficenza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA