Giovane insospettabile arrestato per spaccio di droga dai carabinieri

Martedì 13 Ottobre 2020

È finito agli arresti un ragazzo di appena di 19 anni, ritenuto responsabile di produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti. I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Latina - agli ordini del maggiore Carlo Maria Segreto - nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno fermato un’auto condotta da un ragazzo appena maggiorenne e sulla quale il giovane viaggiava insieme ad altri coetanei di Latina. 
Quando i militari hanno proceduto a un controllo dell’abitacolo hanno notato che il diciannovenne ha tentato di mettere velocemente qualcosa in tasca e il gesto li ha insospettiti e spinti a procedere a un più accurato controllo. 
Nella tasca dei pantaloni sono stati trovati infatti sei involucri che contenevano hashish per un peso complessivo di 6,30 grammi, insieme alla somma di 40 euro probabile provento dell’attività di spaccio. 

Vedi anche > Stalking, furto e spaccio di droga. L'attività dei carabinieri tra arresti e denunce

A carico del giovane è scattata quindi anche una perquisizione nel proprio domicilio, che ha permesso ai carabinieri di scoprire e sottoporre a sequestro altre dosi dello stesso stupefacente. 
Nascosti all’interno di un mobile della camera da letto c’erano infatti altri sette involucri di droga del peso complessivo di 8 grammi e una seconda confezione più grande che conteneva in totale 26 grammi di hashish. 
Insieme allo stupefacente sono stati trovati anche 525 euro in contanti, tre bilancini di precisione e diverso materiale comunemente utilizzato per il confezionamento delle dosi. Il diciannovenne - insospettabile fino al momento dell’arresto - nato in Romania e residente da anni nel capoluogo, è finito agli arresti domiciliari.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA