Latina, fideiussione per il mutuo di Abc: serve integrazione al contratto di servizio

Mercoledì 29 Aprile 2020 di Andrea Apruzzese
Il Comune di Latina
L’Azienda per i beni comuni di Latina, che gestisce raccolta e smaltimento dei rifiuti nel capoluogo pontino, non esclude l’eventualità di mancare il pagamento di rate di ammortamento del mutuo da 12 milioni di euro richiesto alla Cassa depositi e prestiti. La circostanza emerge in una nota che l’azienda, al termine di un Cda di due mesi fa, ha inviato al Comune in merito alla fideiussione comunale che la Cassa richiede per erogare il prestito, e la cui proposta di delibera sarà oggi all’esame della commissione Bilancio, prima di approdare in Consiglio per il voto. Per la fideiussione sarà però necessaria un’integrazione al contratto di servizio. Nella nota, si riporta il verbale di Cda che approvò quella integrazione: premesso che il Comune dovrà costituire una fideiussione per il valore del mutuo, 12.076.683 euro incrementato del 15%, oltre a oneri e accessori, si legge come «è opportuno che Abc si obblighi a effettuare accantonamenti delle somme incassate a titolo di corrispettivo per il servizio, finalizzati a costituire un’idonea provvista per il pagamento della rata in scadenza nel semestre. Ciò nonostante, non può però escludersi, in linea teorica, il caso di mancato pagamento da parte di Abc di una o più rate, e di conseguente escussione della garanzia e pagamento da parte del Comune alla Cassa. In tale eventualità è dunque opportuno che Abc autorizzi il Comune a trattenere le somme corrisposte alla Cassa a seguito dell’escussione, dai canoni mensili previsti». L’erogazione del mutuo è attesa da tempo, dato che i fondi sono necessari all’acquisto di mezzi e attrezzature per la partenza del porta a porta, prevista da ottobre. L’opposizione intende chiedere chiarimenti oggi in commissione Bilancio, durante l’esame della vicenda, ma il sindaco, Damiano Coletta, a margine del tavolo Patto per Latina di ieri, ha chiarito come «con Abc si sono susseguiti diversi incontri, l’ultimo dei quali due giorni fa, dai quali è emerso come si navigherà comunque su livelli di sicurezza. Colgo l’occasione per dirmi orgoglioso del fatto che Abc sia risultata tra le prime 10 aziende d’Italia del settore per avere garantito livelli di sicurezza per i lavoratori nella crisi da Covid-19; ora auspichiamo che il mutuo si sblocchi e inizi una strada nuova». © RIPRODUZIONE RISERVATA