Criminalità, la scomparsa del capo clan Giuseppe Travali: era malato da tempo

Criminalità, la scomparsa del capo clan Giuseppe Travali: era malato da tempo
2 Minuti di Lettura
Lunedì 7 Giugno 2021, 17:43

E’ morto domenica presso una struttura sanitaria del capoluogo pontino Giuseppe Travali, 60 anni, capo di una delle famiglie rom di Latina. Travali era malato da tempo e proprio in virtù delle sue condizioni di salute aveva ottenuto gli arresti domiciliari. L’ultima delle molte inchieste sulle attività di spaccio ed estorsione portate avanti dal suo gruppo criminale nelle quali era coinvolto era stata a febbraio scorso, ‘Reset’, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Roma: in quella occasione  ‘Peppone lo Zingaro’, così era chiamato, era stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere insieme ai figli Angelo detto ‘Palletta e Salvatore detto ‘Bula’ mentre la figlia Valentina era finita ai domiciliari. I reati ipotizzati a loro carico quelli di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, aggravata dal metodo mafioso, estorsioni aggravate anch'esse dal metodo mafioso I funerali si terranno domani pomeriggio presso la chiesa di San Luca.

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA