Rifiuta i controlli, minaccia i poliziotti con le forbici e fugge: arrestato e condannato

Domenica 24 Maggio 2020

Stava inveendo contro i frequentatori di un bar, alla vista degli agenti della Polizia di Stato ha dato in escandescenza, poi ha urlato di tutto contro i poliziotti che gli chiedevano i documenti, è entrato nel locale e ha preso un paio di forbici per minacciare gli operatori. Un cittadino di 40 anni originario del Senegal è stato arrestato da personale della  Questura di Latina. L'episodio è avvenuto in  Via Pier Luigi Nervi, dopo la segnalazione pervenuta al 113 ” per la presenza di persone che arrecavano disturbo.

Vedi anche » Forza il posto di blocco della polizia e lancia eroina dal finestrino: arrestato a Terracina

L'uomo provava a darsi alla fuga in un palazzo, ma grazie  all’invio di ulteriori pattuglie, i poliziotti chiudevano tutte le vie di fuga dello stabile, costringendolo a consegnarsi. Trattenuto nelle camere di sicurezza della Questura, è stato processato con rito direttissimo e condannato a sei mesi di reclusione con la misura cautelare dell’obbligo di firma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani