Latina, tangenti in Comune: cinque misure cautelari

Venerdì 9 Aprile 2021 di Giovanni Del Giaccio
Latina, tangenti in Comune: cinque misure cautelari

I carabinieri di Latina stanno eseguendo cinque  misure cautelari per corruzione e concussione in Comune. Due persone sono destinatarie degli arresti domiciliari e per tre ci sono obblighi di firma.

Tra loro c'è un geometra in servizio presso l'ufficio ambiente del Comune capoluogo che prendeva mazzette e poi investiva i soldi nell'acquisto di droga. 

L'operazione dei militari è ancora in corso. Il geometra in servizio al Comune di Latina era stato spostato di recente ad altro settore, ma questo - secondo quanto si apprende - non gli aveva impedito di aggiustare alcune pratiche. Si tratta di un uomo di 53 anni, Nicolino (Nino) De Monaco, insieme a lui è finito ai domiciliari anche Christian Pietrosanti, il quale gli cedeva la droga. 

Video

Il dipendente comunle era stato sospeso dopo essere stato trasferito dall'ufficio ambiente a quello dei servizi demografici dal quuale continuava a interessarsi delle vicende che gli stavano a cuore.

Gli obblighi di firma sono per imprenditori che pagavano il funzionario per ottenere favori legati alla sua attività all'ufficio ambiente. Si attende una nota ufficiale degli investigatori sulla vicenda.

Ultimo aggiornamento: 17:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA