Vendeva kit per la scuola a prezzi stracciati ma era una truffa: denunciata

Venerdì 2 Ottobre 2020

Pubblicizzava a prezzi stracciati diverse decine di set scolastici per studenti della scuola primaria, soprattutto di zaini e del richiestissimo diario “Me contro Te”, ma era una truffa. Gli agenti del commissariato di Cisterna  hanno individuato e denunciato alla Procura della Repubblica l’autrice di una truffa aggravata ai danni del titolare di una ditta di forniture per ufficio ed articoli di cartoleria con rete di clienti estesa su Aprilia, Velletri e Cori .

La donna, mediante inserzioni su un sito specializzato per vendite all’ingrosso, pubblicizzava la cessione, causa chiusura attività, di set molto convenienti. Il commerciante pontino l'ha quindi contattata per proporre un acquisto ed ha intavolato le relative trattative che si sono concluse con il versamento di diverse centinaia di euro su una carta prepagata. Non ha però mai ricevuto neppure un astuccio.

Vacanze sicure, come non farsi fregare dalle truffe delle case in affitto

Il commerciante ha sporto denuncia e gli agenti del commissariato di Cisterna avviato le indagini, in collaborazione con la Questura di Palermo, riuscendo a individuare come proprietaria della scheda telefonica e della carta prepagata usate per la truffa, una pluripregiudicata palermitana già nota per analoghi crimini. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA