Coronavirus, positivo in fuga tra Latina e Roma: i carabinieri lo trovano ad Aprilia

Giovedì 9 Luglio 2020 di Vittorio Buongiorno

Tra i tre casi positivi al coronavirus riscontrati ieri in provincia di Latina uno preoccupa la Asl più degli altri. Infatti un uomo di 50 anni, nato in Romania che si era presentato l'altro ieri alla Clinica Città di Aprilia con sintomi da covid-19. Immediatamente portato al Goretti e sottoposto a tampone ha però lasciato la struttura sanitaria e quando la Asl, all'esito del tampone positivo, ha provato a rintracciarlo nel domicilio indicato in ospedale non lo ha trovato. Immeditamente è scattato l'allarme. Il dipartimento di prevenzione della Asl ha informato polizia e carabinieri dell'accaduto e chiesto aiuto per trovare l'uomo che deve essere subito messo in isolamento.

Ma i casi riscontrati ieri erano tre.  Un caso è stato individuato a Latina, si tratta di una donna immunodepressa che è stato ricoverata a Malattie Infettive. Il terzo caso è quello di un uomo di Pontinia che aveva dovuto accompagnare la moglie, malata oncologica, a Milano per una visita al ritorno ha manifestato i sintomi. L'uomo è stato ricoverato a Malattie infettive.

Fortunatamente non si registrano nuovi decessi (che in totale restano 36). I casi totali sono 570, i guariti sono 504, mentre i pazienti attualmente positivi salgono a 30, dei quali 13 ricoverati e 17 curati a casa.

Aggiornamento ore 18.10
E' stato trovato dai carabinieri di Aprilia il 50enne sparito dopo essere risultato positivo. I militari lo hanno individuato in un appartamento della seconda città della provincia e attualmente la Asl sta andando sul posto: l'uomo che accusa sintomi del covid19 sarà ricoverato a Latina a Malattie Infettive per evitare che possa nuovamente sottrarsi all'isolamento domiciliare.

Ultimo aggiornamento: 19:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA