Alin, a 14 anni combatte contro la leucemia: in dono una bici per andare a scuola

Domenica 29 Dicembre 2019 di Serena Nogarotto
Alin e la sua bicicletta

Le festività natalizie, si sa, sono il periodo più magico dell'anno. Ci sono gesti in cui la magia di questi giorni si mostra in tutta la sua bellezza. Come nella storia di Alin, ha 14 anni, madre e padre romeni, ottavo di dodici figli. Con la sua bella e numerosa famiglia vive in un appartamento vicino la chiesa Santa Maria Goretti a Latina e coltiva un grande sogno: fare il medico.

Gemelli star di un reality show morti suicidi: a uno di loro fu diagnosticato un tumore

Un sogno che nasce da una profonda sofferenza: da sette anni Alin lotta con coraggio e determinazione contro la leucemia. Anni difficili, trascorsi perlopiù in ospedale tra terapie, continui ricoveri, la recidiva e il trapianto del midollo osseo grazie alla donazione di una sorella. A gennaio il ragazzo tornerà a scuola, il liceo G.B Grassi, dopo l'ultimo periodo di convalescenza, in attesa di questo importante momento il Lions club Sabaudia-San Felice Circeo Host II ha organizzato per lui una bellissima sorpresa.

A poche ore dalla Vigilia di Natale, il ragazzo è stato accompagnato dalla mamma nel negozio RecchiutiMotor di Sabaudia, con la scusa di andare a fare visita ad alcuni conoscenti di Sabaudia. Lo stupore e la meraviglia negli occhi del giovane Alin nel vedere al centro del negozio una bellissima bicicletta azzurra tutta per lui. Ben presto lo stupore si è trasformato in pura gioia e ha contagiato tutti i presenti. Una sorpresa perfettamente riuscita grazie anche alla complicità della sua insegnante di lettere, la professoressa Micaela Paoletti che ha commentato «Alin è un piccolo grande eroe con un coraggio immenso. Generoso e determinato, una guida per i fratelli più piccoli. Una creatura straordinaria».

«E' stato un momento bellissimo, una grande festa - dice Vanda Bellini, presidente del Lions club Sabaudia-San Felice Circeo Host II, presente con altri soci del club - In questi mesi in cui Alin è stato lontano dalla scuola a causa della malattia, gli insegnanti sono andati nella sua casa per aiutarlo negli studi, ora che finalmente tornerà in classe con i suoi compagni, per lui sarà molto utile una bicicletta considerando che il tragitto casa-scuola non è breve. Tutto questo è stato possibile grazie anche alla generosità di RecchiutiMotor che ha donato anche casco e lucchetto».

Ultimo aggiornamento: 30 Dicembre, 15:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA