La Top Volley si completa, da Monza arriva il centrale Rocco Barone

Mercoledì 18 Luglio 2018 di Gaetano Coppola
Il ds della Top Volley, Candido Grande, con il nuovo arrivato, il centrale Rocco Barone
Latina Ufficializzato dalla Top Volley anche l’ingaggio del centrale Rocco Barone, 31 anni, due metri di altezza, calabrese di Palmi (Reggio Calabria) la scorsa stagione in forza al Monza. Barone era già più che un’opzione per il ds Candido Grande ed era attesa la conferma alle voci di mercato che circolavano già da tempo. Nella “tre giorni” dell’annuale Volley Mercato quest’anno in corso al "Fico" (il più grande parco agroalimentare del mondo) nel quale si registrano i contratti tra le società e i nuovi acquisti, è arrivata l’ufficializzazione che completa il comparto dei centrali della Top Volley. Barone va ad aggiungersi a Carmelo Gitto e Andrea Rossi che ha prolungato il suo contratto con Latina.

“Sono felice e onorato di far parte di questa nuova squadra che si sta formando – ha detto il nuovo arrivato – MI aspetto un campionato difficile, con il ritorno delle retrocessioni la battaglia sarà ancora di più accesa. Sono comunque pronto a dare il mio contributo”.

Barone è da quattordici stagioni in serie A passando da Vibo a Molfetta, Perugia e Monza; ha vestito per 25 volte la maglia azzurra e in carriera ha ottenuto anche una medaglia di bronzo agli Europei Juniores 2006, ha vinto il campionato di A2 nel 2008 e i Giochi del Mediterraneo l’anno successivo e l’argento agli Europei del 2011.

Alla Top Volley mancherebbe quindi ancora uno schiacciatore di fascia alta per completare l’organico. Al momento a disposizione di coach Lorenzo Tubertini ci sono Daniele Sottile e Huang Pei-Hung palleggiatori; Toncek Stern e Filip Gavenda opposti; Simone Parodi, Swan Ngapeth, Ezequiel Palacios schiacciatori; Rocco Barone, Andrea Rossi e Carmelo Gitto centrali; Federico Tosi e Louis Caccioppola liberi.

Il Volley Mercato si concluderà domani, giovedì, con la diffusione dei calendari dei campionati di serie A che inizieranno domenica 14 ottobre. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Fare il vento è un modo di dire per dire che non si paga al ristorante

di Mauro Evangelisti