Top Volley da brividi espugna Milano contro ogni pronostico

Top Volley da brividi espugna Milano contro ogni pronostico
di Gaetano Coppola
3 Minuti di Lettura
Lunedì 3 Ottobre 2022, 11:13

La Top Volley Cisterna ribalta il pronostico della vigilia e con una prestazione esemplare espugna il PalaLido imponendo una pesante sconfitta ai padroni di casa dell'Allianz Milano. Un 3-0 che dà la misura di un match a senso unico, nel quale i ragazzi di coach Fabio Soli hanno sempre avuto in mano le redini del gioco. Con un eccellente gioco di muro-difesa, esaltato da una performance stellare del giovane libero Damiano Catania, Baranowicz ha dato prova della sua manualità consentendo ai suoi attaccanti di andare a segno con relativa facilità. Cisterna ha sbagliato meno e ha sovrastato Milano sorretta solo dagli ex Patry e Ishikawa in tutti i fondamentali. Inoltre i pontini hanno vinto tutti gli scambi lunghi riuscendo a mantenere la freddezza necessaria a chiudere i punti. Coach soli ha schierato Baranowicz in regia, Dirlic opposto, Sedlacek e Kaliberda di banda, Rossi e Zingel centrali e Catania libero.
Il match si è aperto con un sostanziale equilibrio ma a metà set è Milano a soffrire di più mentre Dirlic sale in cattedra e i suoi attacchi risultano imprendibili. Cisterna vola fino al 24-19, si fa annullare tre set-ball ma poi è sempre Dirlic a chiudere 25-22. Nel secondo set sono le bande Sedlacek e Kaliberda a prendersi la scena insieme al libero Catania che sorprende con incredibili difese. Sul 20-16 Cisterna allunga proprio con lo schiacciatore tedesco e con il muro a tre sull'iraniano Ebadipour il set si chiude 25-19. Cisterna torna in campo decisa a chiudere la partita, ma Milano non ci sta. Tenta di resistere e a metà set riesce anche a mettere il naso avanti 17-16 con un ace di Loser. Sedlacek è protagonista, ben imboccato da Baranowicz è imprendibile. Cisterna si prende due break di vantaggio che i lombardi non riescono a colmare. Ancora una volta la Top ha in mano due palle per chiudere; la prima l'annulla Patry ma subito dopo Porro, ieri proprio in giornata-no sbaglia la battuta e Cisterna porta a casa i primi preziosissimi e meritatissimi 3 punti.

«Abbiamo usato un'energia speciale che ci ha dato una grande mano soprattutto nella fase muro-difesa al cospetto di una squadra che, secondo me, questa fase la fa ad altissimo livello - ha commentato coach Fabio Soli - Siamo stati molto furbi nelle fasi di attacco dove abbiamo rigiocato il pallone più volte che siamo riusciti a fare meglio di Milano. È sempre un grande onore battere un squadra di Piazza perché vuol dire che hai giocato una grande pallavolo, e oggi l'abbiamo fatto molto bene. Ora pensiamo alla partita in casa di domenica contro Taranto che secondo me sarà una diretta concorrente per la salvezza che è il nostro obiettivo».

TABELLINO
Milano: Mergarejo 1, Bonacchi, Vitelli, Loser 8, Patry 17, Piano 5, Ishikawa 9, Porro 2, Colombo (L), Pesaresi (L), Ebadipour 6. All.: Piazza.
Top Volley: Zingel 4, Catania (L), Kaliberda 11, Sedlacek 16, Dirlic 15, Rossi 2, Staforini, Baranowicz 2, Bayram 1. All.: Soli.
Parziali: 22-25; 19-25; 23-25. Milano: ace 2, err.batt. 18, ric.prf.41%, att. 44%, muri 5. Top Volley: ace 2, err.batt. 13, ric.prf. 30%, att. 46%, muri 11.

© RIPRODUZIONE RISERVATA