L'odio non ha futuro, undici sindaci pontini alla manifestazione di Milano per la Segre e contro il razzismo

Lunedì 9 Dicembre 2019
Domani a Milano è in programma una manifestazione dall’alto valore etico e morale, organizzata da Anci, Ali e Upi in collaborazione con il Comune di Milano: "L’Odio non ha futuro". L’iniziativa ha raccolto l’adesione di quasi 600 sindaci italiani «che con la fascia tricolore scenderanno in piazza contro l’odio e il razzismo e a fianco della Senatrice Liliana Segre» spiega il consigliere Pd della Regione Lazio, Emiliano Minnucci. Accanto al sindaco Beppe Sala e al sindaco di Latina, Damiano Coletta, che è tra i promotori dell'iniziativa, ci saranno anche molti sindaci pontini «che, andando oltre i colori politici - dice Minnucci -  hanno deciso di metterci la faccia e schierarsi a sostegno del valore della memoria».

Alla manifestazione di domani ci saranno oltre al primo cittadino di Latina, Damiano Coletta, i sindaci di Priverno Anna Maria Bilancia, di Cori Mauro De Lillis, di Fondi Salvatore De Meo, di Sezze Sergio Di Raimo, di Sermoneta  Pina Giovannoli, di Bassiano Domenico Guidi, di Pontinia Carlo Medici (che è anche presidente della Provincia di Latina), di Roccagorga Nancy Piccaro, di Maenza Claudio Sperduti, di Formia Paola Villa.

Saranno quindi undici i sindaci pontini, dei cinquanta provenienti dal Lazio «che insieme a tutti quelli che scenderanno in piazza domani contribuiranno a mantenere viva la memoria dell’olocausto che vede nella Segre e nel compianto Terracina esponenti di grande lustro» commenta Minnucci. 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sui bus e la metro di Roma le voci parlano strano: fermate “Gnogno” e “Megabyte 1”

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma