Latina, in casa mezzo chilo di droga e 24.000 euro in contanti: 40enne arrestato

Giovedì 18 Giugno 2020 di Laura Pesino
Mezzo chilo di droga e 24mila euro in contanti, segno inequivocabile di una fiorente e collaudata attività di spaccio. Stupefacente e denaro li hanno scoperti gli agenti della squadra volante di Latina nel corso di un blitz all'interno di un appartamento, scaturito in realtà da un controllo di routine sulle strade del capoluogo. La pattuglia della Questura si era appostata in viale Le Corbusier, zona Colosseo, per un posto di blocco e il controllo delle auto, ma nel corso del servizio l'attenzione è stata attirata da una donna che, alla vista della vettura di servizio, ha mostrato segni di nervosismo tentando di eludere i poliziotti e di allontanarsi dalla zona. Tanto è bastato per allertare l'equipaggio, che ha proceduto alla sua identificazione: si trattava di una donna di 36 anni, incensurata, che anche una volta fermata ha continuato a manifestare una certa insofferenza. La Volante ha quindi deciso di sottoporla a una perquisizione personale e domiciliare. E in casa sono state subito trovate alcune dosi di hashish occultate in un mobile della cucina.

La ragazza ha subito precisato che lo stupefacente apparteneva al compagno e così gli agenti hanno approfondito ancora i controlli. Roberto Calicchia, 40 anni, è stato tempestivamente individuato e trovato in possesso di altre dosi della stessa sostanza. Ma è stata poi una perquisizione più approfondita nell'abitazione che ha consentito di scoprire cosa l'uomo nascondesse davvero: 400 grammi di hashish complessivi e altri 20 grammi di cocaina che erano già suddivisi in singole dosi confezionate e chiuse nel cellophane.

La sorpresa è arrivata con il ritrovamento di un'ingente somma di denaro contante, ben 24.500 euro in banconote di diverso taglio, considerate provento di un'attività di spaccio certamente ben avviata. La conferma è stata data anche dal ritrovamento nell'appartamento di numerosi foglietti in cui erano annotati nominativi, cifre corrispondenti probabilmente ai pagamenti e indicazioni sui quantitativi di droga ceduti, insieme a tutto l'occorrente per pesare e confezionare le dosi. Ancora una volta dunque, partendo da un controllo del territorio, gli agenti sono riusciti a centrare il bersaglio e a mettere a segno un blitz che ha consentito di portare alla luce un altro giro di spaccio. Per il 40enne è arrivato l'arresto e al termine delle formalità di rito, come disposto dal pubblico ministero di turno, si sono aperte le porte del carcere. Ultimo aggiornamento: 12:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA