Il pronto soccorso di Fondi come nuovo, tornerà a pieno regime anche il laboratorio analisi

Lunedì 28 Gennaio 2019 di Barbara Savodini
È tornato perfettamente operativo in tempi da record il pronto soccorso dell'ospedale “San Giovanni di Dio” di Fondi dopo la nottata di follia di un 45enne che ha danneggiato locali e attrezzature per poi mettere a segno una rapina nel vicino bistrò.
I vetri rotti sono stati sostituiti già diovedì mattina, le attrezzature rimpiazzate e gli arredi rimessi al loro posto nell'arco di appena 24 ore.
Cancellare questo brutto episodio e limitare al minimo i disagi per gli utenti sembra essere la missione della Asl che ha in serbo anche un'altra bella sorpresa per il buon funzionamento del sistema delle emergenze.

A partire dal 1 febbraio, infatti, il laboratorio analisi tornerà a funzionare anche la domenica e tutti i giorni festivi. Niente più attese estenuanti da parte dei pazienti e dei medici in attesa di risultati in arrivo dai vicini ospedali di Formia e Terracina.
Il passo successivo sarà quello di allungare l'orario di funzionamento del laboratorio, da h12 come avviene attualmente (8-20), ad h24.

Una serie di notizie positive, insomma, che stanno rincuorando pazienti e personale anche se, per il momento, dopo quanto accaduto martedì notte la priorità resta la sicurezza.
Su questo specifico fronte, come chiarito anche in una nota, la Asl ha assicurato di mettere in campo tutte le azioni possibili per garantire la sicurezza degli operatori.

«Migliorare la fase dell’accoglienza nei pronto soccorso e dotare le strutture di vigilantes» è invece la richiesta del consigliere regionale Pino Simeone che ha anche snocciolato una serie di dati inquietanti circa il numero delle aggressioni nelle strutture sanitarie laziali.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma