Il marlin attacca gli sgombri: la foto del sub formiano Livornese vince contest a Zagabria

Sabato 30 Maggio 2020 di Andrea Gionti
«Quattro anni fa iniziai ad immergermi, in primis per le vacanze estive. Ho ritenuto necessario portare in superficie le bellezze che ho incontrato nelle profondità. Le ho sempre immortalate seguendo il mio istinto». Raffaele Livornese, nato in Germania a Ludwigsburg (la grande città circondariale situata nel land del Baden-Wurttemberg), dove ha vissuto per 12 anni prima di tornare a Formia con i suoi genitori, è annoverato tra i fotografi subacquei più importanti del panorama internazionale. Il suo ultimo prestigioso riconoscimento è arrivato nell’ambito dell’ottava edizione del “Mares Underwater Photo Marathon (465 partecipanti provenienti da 44 Paesi) spalmato in cinque sezioni: Macro, Pesce, Ambiente, Fashion e Portfolio. La rassegna, che si è tenuta a Zagabria, in Croazia, ha registrato il successo di Livornese nella categoria “Fish” con un punteggio di 44.5, davanti allo svedese Magnus Lundborg (43.5) e al connazionale Adriano Morettin (43). La foto premiata fu scattata il 1° novembre 2019 durante una vacanza in Bassa California e ritrae un pesce Marlin  a caccia di sgombri in formazione difensiva.

«E’ un riconoscimento che mi rende orgoglioso – spiega Raffaele, tecnico installatore, che compirà 50 anni il 31 luglio – La baja California è un luogo magico dove spero di tornare presto. Ho amato la fotografia sin da bambino, è un fantastico hobby, una forma di arte pura in cui ciascun aspetto viene curato in ogni minimo particolare». Il primo approccio con le immersioni? Risale al 2007 (nel 2011 prese il via la sua avventura nel subacqueo), ma l’amore pian piano è cresciuto negli anni fino a condividere con gli altri “colleghi” le bellezze del mondo sommerso. Nel suo palmares ha collezionato una valanga di premi. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani