Il Comune chiede un presidio permanente della Guardia costiera al Lido di Latina

Venerdì 24 Gennaio 2020
Istituire a Latina un presidio permanente della Capitaneria di Porto/Guardia Costiera. Lo hanno chiesto il sindaco del capoluogo, Damiano Coletta, e l’assessore al Patrimonio, Emilio Ranieri, che hanno inviato in tal senso una lettera al comando generale del corpo delle Capitanerie di Porto, facendo seguito a una specifica richiesta approvata all’unanimità dal consiglio comunale.

«Il litorale di competenza comunale si estende per circa 20 chilometri, dalla foce del fiume Astura alla foce del canale Rio Martino - affermano sindaco e assessore - e durante l’anno ci si concentra la popolazione del territorio circostante, dello stesso Comune di Latina e di quelli confinanti, in particolare durante i mesi estivi. Ci sono parecchie famiglie e appassionati di attività diportistiche e sportive. Sullo stesso litorale si sono insediate, nel corso degli anni, numerose attività economico-commerciali che contribuiscono a favorire la cosiddetta destagionalizzazione. A questo si aggiunge i lavori che l’Amministrazione provinciale ha condotto alla realizzazione del nuovo porto-canale di Rio Martino alla cui completa disponibilità e fruibilità attende una folta schiera di utenti. Auspichiamo che una esigenza del genere venga presa in considerazione mediante l’avvio di un ‘tavolo tecnico’, in coordinamento con le altre amministrazioni interessate, finalizzato all’apertura di un presidio permanente che assicurerebbe al territorio un presidio della Guardia costiera durante tutto l’anno». 

In passato un servizio per il periodo estivo era presente al Lido di Latina, ma con la riorganizzazione territoriale della Guardia costiera è stato soppresso.  Ultimo aggiornamento: 16:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani