Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Latina, il 15enne che vende caffè sul metaverso: l'idea strega Londra

La prima torrefazione totalmente concepita per il mondo parallelo di internet e nasce da un'idea di Federico Buompane

Federico Buompane
di Francesca Balestrieri
2 Minuti di Lettura
Domenica 24 Luglio 2022, 18:53 - Ultimo aggiornamento: 28 Luglio, 14:13

Ha solo 15 anni, è originario di Latina, ma la sua idea potrebbe rivoluzionare il modo di commercializzare il caffè. We Roast in the Metaverse è la prima torrefazione totalmente concepita per il mondo parallelo di internet e nasce da un'idea di Federico Buompane.

Il suo è il progetto conclusivo di una work experience assegnatagli dalla sua scuola, il St Gabriel's College di Londra, città dove vive da circa cinque anni insieme alla sua famiglia trasferitasi a Londra da Latina. A differenza di tanti simili progetti ideati solamente perché richiesti nel processo scuola-lavoro, questo è stato realmente realizzato dato che è già nella fase di crowdfunding. We Roast, infatti, esiste già nella realtà, o meglio nel mondo off-line, ma grazie al valore aggiunto che porterà il giovane Federico, la torrefazione che opera nel cuore della capitale inglese, di proprietà della sua famiglia, si catapulterà nel mondo online in maniera totalmente innovativa e, soprattutto, unica, dato che sarà la prima azienda di questo ambito ad aprire nel metaverso.

Instagram, influencer a pagamento: la nuova funzione che copia Onlyfans

«La scelta della torrefazione nasce dalla connessione con la mia famiglia - racconta Federico che da 5 anni opera a Londra con una serie di caffetterie a gestione diretta, distribuzione verso altre attività e gestendo la più grande torrefazione attualmente esistente nella zona centrale di Londra - Quello che voglio fare, attraverso il mio progetto, è portare innovazione al business di famiglia, creando e diffondendo conoscenza a favore della mia stessa generazione, quella che fruirà maggiormente del metaverso nel prossimo futuro».

Ad affiancare Federico Buompane è la Spatial Port, società hi-tech di San Francisco, che sta mettendo a disposizione del giovane studente il suo know-how nel campo del metaverso realizzando uno store virtuale a tutti gli effetti che andrà oltre il classico concetto dell'ecommerce. Due le colonne su cui si muove il progetto: tecnologia e sostenibilità. Potrà essere monitorato l'intero processo produttivo, a partire dalla semina, passando alla raccolta, trasporto, produzione e acquisto finale».

WhatsApp in incognito, la nuova funzione per rendersi invisibili quando si è online
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA