I chioschi sulla spiaggia possono riaprire, il Tar sospende la revoca delle concessioni

Stop al provvedimento del Comune a 7 concessionari: il 19 giugno decisione sul merito

I chioschi sulla spiaggia possono riaprire, il Tar sospende la revoca delle concessioni
3 Minuti di Lettura
Sabato 25 Maggio 2024, 06:52

Potranno aprire. Almeno fino al 19 giugno. Lo ha stabilito il presidente del Tar di Latina che ha sospeso il procedimento del Comune di Sabaudia con il quale sono state revocate, lo scorso aprile, le autorizzazioni a 7 chioschi a seguito delle segnalazioni della Guardia Costiera, in quanto è stato contestato il posizionamento di ombrelloni e lettini prima della presenza dei clienti trasformando di fatto l’attività in uno stabilimento balneare. Si tratta di 7 autorizzazioni sulle 16 totali, cinque nel tratto tra Caterattino e la Bufalara e due nel tratto verso Torre Paola.

Il 19 giugno poi si riuniranno in camera di consiglio collegiale e decideranno della richiesta di sospensiva presentata dai titolari delle 7 attività. Nel frattempo però, già da oggi, alcuni torneranno ad operare aprendo i chioschi e offrendo servizio di noleggio di sdraio e ombrelloni e di sicurezza in spiaggia. Gli altri torneranno ad essere operativi nei giorni successivi. Una soluzione temporanea quindi. Cosa potrebbe accadere in futuro? Se il Tar concederà la sospensiva i 7 chioschi potranno continuare ad operare almeno fino alla decisione nel merito.

Se invece non l’accoglierà le 7 attività dovranno chiudere i battenti. A quel punto sarà il Comune che dovrà farsi carico di garantire la sicurezza sui tratti di arenile interessati con un servizio di assistenza ai bagnanti. A tal proposito l’Ente ha già predisposto il bando per il reclutamento dei bagnini.

La stagione balneare si è aperta già dal 1° maggio ma si registrano un po’ di ritardi. A partire dalla manutenzione delle passerelle. Sono diverse quelle che ad oggi, sono pericolanti e pericolose da percorrere perché presentano assi mancanti, o sono sospese nel vuoto.

Il sindaco Alberto Mosca ha confermato che i lavori di manutenzione e ripristino delle parti mancanti inizieranno lunedì. «Ripristineremo le passerelle che nei mesi scorsi hanno subito dei danneggiamenti a causa di atti vandalici o per le avverse condizioni metereologiche» assicura il primo cittadino. Intanto chi si reca al mare in questo periodo, rischia di imbattersi in passerelle impraticabili. Insomma una corsa contro il tempo a stagione balneare già avviata.

Archiviata l’ennesima bandiera blu Sabaudia deve mettere a punto le ultime cose prima che si entri nel clou della stagione. Questo è stato un maggio decisamente freddo e punteggiato di piogge e week end nuvolosi che non hanno favorito l’assalto delle spiagge. Ma se l’estate dovesse esplodere c’è da mettere in conto che ci sarà un vero e proprio assalto alle spiagge perché la voglia di mare è tanta. E la nota località balneare pontina, meta preferita dei vip e paradiso per i paparazzi non può farsi cogliere impreparata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA