Gatti abbandonati nelle buste. Gli animalisti: "Situazione fuori controllo"

Una delle tante colonie feline di Aprilia
di Laura Alteri
3 Minuti di Lettura
Martedì 15 Novembre 2022, 16:47 - Ultimo aggiornamento: 17:54

Gattini chiusi in una busta e abbandonati lungo via Apriliana, oppure cuccioli gettati nei cassonetti o sul ciglio delle grandi strade, sia in centro che in campagna. Ancora oggi ad Aprilia si assiste a gesti di tale crudeltà e in città sono tante le segnalazioni di abbandoni. “La mentalità purtroppo è ancora quella di campagna. Chi abbandona in strada gattini indifesi e spesso non autosufficienti mette a repentaglio la loro vita e mette in pericolo anche gli automobilisti, che rischiano di fare un incidente per evitarli”, afferma Vanda Iodice, presidente dell’associazione Salvi per un pelo APS. “Se abbiamo dei gatti che circolano nella nostra proprietà dobbiamo fare subito richiesta di colonia felina alla Asl veterinaria e agli uffici Ambiente e Ecologia del Comune. Una volta accertato che si tratta veramente di gatti di strada, la Asl provvede gratuitamente alla sterilizzazione”, continua Vanda. È un'azione di civiltà nei confronti della cittadinanza, ma molto spesso c'è chi sceglie di abbandonare i cuccioli perché convinto di dover pagare di tasca propria la sterilizzazione. “Non è così, se i gatti sono di colonia la spesa per la sterilizzazione è a carico del Comune. Inoltre, come associazionw animalista diamo una mano con la raccolta del cibo e, quando possibile, offriamo o troviamo uno stallo per i trovatelli", spiega Vanda.


AUMENTANO LE RICHIESTE DI PRONTO SOCCORSO FELINO

Negli ultimi anni la Asl veterinaria di Latina ha sterilizzato ben 24mila gatti, ma la presenza dei gatti di strada in città è in aumento. "Grazie alle diverse colonie feline sviluppatesi ad Aprilia, molti gatti però sono sterilizzati e controllati", spiega Vanda. Come confermato dagli uffici della Asl veterinaria sono aumentate molto le sterilizzazioni dei gatti, ma anche le richieste di interventi per gatti al pronto soccorso veterinario del Galileo Galilei di Latina. Un incremento confermato anche dalla spesa che il Comune di Aprilia affronta per il pronto soccorso felino, circa l’80% del budget comunale per il recupero degli animali randagi. “La forte presenza di gatti in città richiede l’istituzione urgente di un’anagrafe felina, per registrare gli animali e procedere a quante più sterilizzazioni possibili, proprio per mettere un freno alle cucciolate incustodite ed evitare di far morire per strada gli animali”, afferma una volontaria.


I FONDI ALLE ASSOCIAZIONI
Il comune di Aprilia, nel frattempo, ha stabilito un contributo riservato a tre associazioni animaliste: Amici di Birillo ODV, Salvi per un pelo APS e Associazione Animali e Ambiente Aprilia. Le tre associazioni locali, anche quest'anno, hanno collaborato con il Comune di Aprilia e il servizio veterinario della Asl di Latina, occupandosi attivamente delle adozioni, prestando servizio presso il canile di Latina, acquistando cibo per cani di quartiere e colonie feline, organizzando raccolte solidali. A ciascuna associazione saranno assegnati 5.000 euro, come sostegno alle attività svolte durante il 2022 per la tutela degli animali. L'impegno costante di queste associazioni animaliste infatti comporta un vantaggio economico non indifferente per le casse comunali, in quanto riducono di molto i costi di gestione e ricovero degli animali randagi in canili e gattili. Laura Alteri

© RIPRODUZIONE RISERVATA