Furti nelle case, la polizia intercetta banda specializzata

Lunedì 13 Gennaio 2020
Dopo la recrudescenza di furti a Cisterna e in particolare nella zona di Doganella di Ninfa, i controlli della polizia sono andati a buon fine. Durante uno dei servizi di controllo del territorio una volante del Commissariato di Polizia di Cisterna ha notato un furgone, con a bordo tre persone, perlustrare insistentemente l’area di Doganella. «Alla vista degli agenti - spiegano dalla Questura - il conducente ha tentando di dileguarsi, ma i tre sono stati intercettati e bloccati da un secondo equipaggio della Polizia di Stato giunta in ausilio alla prima volante».

I tre, B.A. del 1973, D.I del 1989 e C.B. del 1952, tutti italiani e tutti residenti a Cisterna sono risultati essere gravati da pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio. Nel furgone avevano «arnesi atti allo scasso e pericolose armi improprie» spiegano gli agenti. «Inoltre il conducente è risultato privo di patente e precedentemente colpito da provvedimento della licenza di guida per mancanza di requisiti morali».

Per questo tutti e tre sono stati «denunciati alla Procura della Repubblica per detenzione di arnesi da scasso e armi improprie ed è stata inoltre avviata l’istruttoria per l’applicazione da parte del Questore di misure di prevenzione personali al fine di limitarne le capacità criminali».

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma