Formia, all'ospedale 'Dono Svizzero' la visita dell'ex bomber Andrea Carnevale

Sabato 17 Ottobre 2020 di Sandro Gionti
Andrea Canevale e i vertici sanitari dell'ospedale di Formia

La visita dell’ex bomber di Napoli e Udinese e della Nazionale italiana Andrea Carnevale all’ospedale "Dono Svizzero" di Formia e la donazione spontanea al reparto di Pediatria dei giochi vinti da una bambina sarda ad un concorso indetto da Tlc Comunicazioni sono i due eventi significativi di questa settimana al presidio sanitario formiano. Nel primo caso, il direttore generale dell’ospedale, Giuseppe Ciarlo, il dirigente medico e vice direttore Nunzio Manciagli e il primario facente funzioni di Chirurgia, Vincenzo Viola, hanno incontrato l’ex calciatore Andrea Carnevale, oggi osservatore tecnico dell’Udinese, che, già sottoposto a 37 tamponi di cui 15 sierologici, ha voluto portare in provincia di Latina  la sua testimonianza concreta "al difficile lavoro quotidiano dei medici e delle loro équipe operative". "Campione di generosità" lo ha definito il dottor Viola, ricordando le tante volte in cui il golden boy originario di Monte San Biagio si è impegnato per assicurare un contributo di solidarietà a tante cause riabilitative di pazienti gravi. E’ seguita poi una visita ai reparti di Chirurgia e Medicina. Al reparto di Pediatria, inoltre, lo staff di TLC Telecomunicazioni di Formia ha consegnato nelle mani del primario Giovanna Colella i giochi vinti da Rachele, una bambina sarda, seconda classificata al concorso "Super B e il Coronavirus”. Una donazione  incrementata da TLC Telecomunicazioni e da Orlandi Giocattoli a favore dei piccoli pazienti del reparto di Pediatria.

Vedi anche > Promessa mantenuta, Gigi D'Alessio visita i pazienti oncologici all'ospedale di Formia

© RIPRODUZIONE RISERVATA