Figlie uccise dall'ex marito a Cisterna, Antonietta ha incontrato Papa Francesco

Domenica 14 Ottobre 2018 di Giovanni Del Giaccio
Antonietta Gargiulo con Papa Francesco
Aveva perdonato ed espresso il desiderio di incontrare Papa Francesco. Antonietta Gargiulo, la donna che a Cisterna si è vista uccidere le figlie dall’ex marito che a sua volta si è tolto la vita, il 28 febbraio scorso, ieri pomeriggio è stata ricevuta dal Santo Padre nella residenza di “Santa Marta”.

La donna, coinvolta nella tragedia familiare, si era affidata alla fede sin dal primo momento e in occasione dei funerali di Alessia e Martina, uccise dal marito Luigi Capasso che prima aveva ferito gravemente proprio l’ex moglie, aveva fatto giungere un messaggio di perdono.

Ripresasi dopo le cure al “San Camillo” di Roma - dal quale era stata dimessa il 21 marzo - seguita dai familiari e dalla comunità “Gesù risorto”, aveva mandato un messaggio audio «Ciao a tutti cari fratelli - disse in quella occasione - Voglio ringraziare ognuno di voi per le preghiere e per l’amore. La mia vita oggi qui è un miracolo e ringrazio Dio ogni istante. Il vero miracolo, ancora, è l’amore che ha circondato me e soprattutto le mie bambine. Il vero miracolo è che l’odio, il male e il rancore non hanno vinto nei nostri cuori, ma regna un senso di pace, pietà e misericordia. Regna l’amore che si sta estendendo a cerchi concentrici come da una goccia e sta arrivando lontano. La parola di Dio ha vinto sulla morte ed io lo posso testimoniare». Antonietta, poi, aveva ringraziato tutti coloro che avevano pregato per lei invitandoli a continuare a farlo. Cosa che nella sua Comunità è scicuramente avvenuta.

La donna, inoltre, aveva espresso alle persone più vicine il desiderio di incontrare il Papa e ieri è stata esaudita. Non si conoscono i particolari dell’incontro, dalla Santa Sede è stato emesso uno scarno comunicato e diffusa l’immagine di Antonietta vicina al Santo Padre.  Ultimo aggiornamento: 15:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA