Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Esplosione in banca a Monte San Biagio: la banda dell'acetilene in fuga con 80mila euro

La banca dopo l'esplosione
di Barbara Savodini
2 Minuti di Lettura
Venerdì 1 Novembre 2019, 09:12

Esplosione all'Unicredit di Monte San Biagio, al civico 68 di viale Europa. La deflagrazione, che ha svegliato alle 4 della scorsa notte l'intero paese, ha distrutto l'ingresso dell'istituto di credito. Con il passaggio libero, ignoti si sono introdotti nella filale per poi fuggire, nell'arco di pochi minuti, con un bottino di 80mila euro.

Indagano i carabinieri della locale stazione e della compagnia di Terracina. Dai primi elementi raccolti sembrerebbe essersi trattato della banda dell'acetilene, ben nota per colpi fotocopia ai danni di banche e uffici postali. Lo scorso 16 marzo un colpo molto simile era stato messo a segno a Sperlonga. La sequenza è stata interamente ripresa dalle telecamere di videosorveglianza della banca ma, per il momento, le indagini procedono in salita.
Dalle immagini si notano distintamente 4 persone.
Paura e apprensione in città, in questi giorni assediata da diverse bande di ladri. Gli episodi sono senza ombra di dubbio slegati tra loro ma in tanto a Monte San Biagio, il tranquillo paese-presepe, la tensione è alle stelle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA