Emissioni dannose, sequestrato l'impianto Sep di Pontinia

Mercoledì 4 Ottobre 2017 di Elena Ganelli
Dopo le reiterate denunce e le proteste di Comitati e cittadini questa mattina l’impianto Sep di Pontinia è stato posto sotto sequestro.  Il provvedimento, firmato dal gip Giuseppe Cario su richiesta del sostituto procuratore Giuseppe Miliano, è stato eseguito dai carabinieri forestali del Nipaf. Il reato contestato ai titolari dell’impianto, che lavora rifiuti umidi dai quali viene prodotto compost, è l’emissione nell’aria di gas potenzialmente pericolosi che negli anni hanno provocato fastidi e malori nelle persone residenti non soltanto a Pontinia ma anche in alcuni comuni limitrofi quali Priverno e Sonnino. Allo stato risulta iscritto nel registro degli indagati Alessio Ugolini, amministratore unico della Sep spa. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani